Lazio, le parole di Immobile: “C’è tanta voglia di migliorarsi, importante evitare cali di tensione”

Conclusa la gara tra Cremonese e Lazio, il capitano biancoceleste Ciro Immobile è intervenuto ai microfoni di DAZN. Il bomber campano, autore di una doppietta, ha avuto modo di esprimersi sul match appena concluso e sul momento della squadra.

Di seguito le sue parole:

-Sul record di gol: “Il record di gol in A di Piola? Nella mia testa c’è sempre la voglia di migliorarsi, andare avanti e fare il massimo in ogni stagione. Grazie ai miei compagni sto raggiungendo cifre importanti. Raggiungere Totti? È lunga, ma guardo poco i numeri. Penso solo alla prossima partita”.

-Sulla gara di oggi: “In questi due giorni c’era tanta delusione. In Europa è stato un match sottovalutato. Questa non era la partita della riscossa, ma solo far vedere la squadra cresciuta. Anche lo scorso anno ci sono stati questi errori. Non era semplice, siamo stati lontani dalle coccole di casa”.  

-Sulle parole di Sarri: “l germe? Sarri ha parlato a caldo, non si riferiva a nessuno in particolare. Il germe è il fatto di avere cali di tensione. Quando si vince e si perde è colpa di tutti, io da capitano ci ho messo la faccia e tutto il gruppo aveva la mia stessa convinzione”.

– Sulla prestazione di oggi: “Quando la squadra gira ti mette in condizione di avere 4-5 occasioni a partite. Poi bisogna essere bravi a buttarla dentro, mio padre me lo dice sempre. I numeri sono belli, vanno ricordati. I miei figli, piccoli, capiranno cosa avrà fatto suo padre un giorno. Un vice Immobile? Lo vorrei soprattutto negli ultimi venti minuti. Oggi potevo fare più gol, ma la porta era diventata piccola. Bel primo tempo, straordinario. Campo bello, ma secco e la gamba fatica. Dopo le fatiche in Europa non era facile. Ho sentito Mancini, mi aspetta. Sono felice per Provedel, mi fa piacere”.

 

 

Follow LAZIALITA on Social
0