EUROPA LEAGUE 22/23 – Lazio in prima fascia, eviterà squadre inglesi nella fase a gironi

 

logo-sfondo-articoli

 

Romane in Europa League, una tra Atalanta e Fiorentina in Conference League. E’ il verdetto dell’ultima giornata del campionato italiano. Anche negli altri migliori campionati d’Europa la situazione è abbastanza chiara e il quadro quasi delineato in toto. Qualificate alla prossima edizione dell’UEFA Europa League (da definire il posizionamento finale) e direttamente alla fase a gironi sono Lazio e Roma per l’Italia, Betis Siviglia e Real Sociedad per la Spagna, Nantes per la Francia (in attesa di un altro club, si vedrà nel weekend), due tra Tottenham, Arsenal, Manchester United e West Ham per l’Inghilterra, Union Berlino e Friburgo per la Germania, Feyenoord per l’Olanda, Austria Vienna per l’Austria, una tra Club Brugge, Anversa e Anderlecht per il Belgio. La Lazio di Sarri è certa della partecipazione alla fase a gironi, ad oggi è trentunesima nel ranking UEFA e beneficerà, in estate, dei 9 punti collezionati con i risultati degli impegni europei della stagione in corso: 2 vittorie e 3 pareggi nella fase a gironi, poi la qualificazione al playoff col Porto, poi rivelatosi fatale. Grazie ai suddetti punti della stagione 2021/22, la Lazio si presenterà alle urne con un bottino di 53 punti, che le garantirà la prima fascia. Ciò significa che Lazio (53,000), Manchester United o West Ham, Roma (98,000), una tra Tottenham e Arsenal (una andrà in Champions League, attualmente è avanti Antonio Conte), Benfica (se perderà gli spareggi per la Champions e retrocederà in Europa League in estate) non potranno sfidarsi tra loro nella fase a gironi e dunque partiranno nella prima urna, venendo così abbinate nella fase a gruppi a squadre di seconda, terza e quarta fascia. Nessuna delle squadre che approderanno in Europa League dai rispettivi campionati di appartenenza potrà vantare un ranking superiore a quello delle aquile e delle squadre appena menzionate, al riparo dunque da top-club almeno nella prima fase della competizione. Tra le mine vaganti da evitare in seconda fascia ci saranno come Feyenoord, Rennes, Real Sociedad e Real Betis.

 

Seguiranno aggiornamenti dopo il weekend dei campionati europei

 

Follow LAZIALITA on Social
0