Lokomotiv, fuori due big. Ecco i profili da tenere d’occhio

 

La Lokomotiv Mosca tenta l’aggancio alla Lazio. I russi cercano la prima vittoria nel girone E di Europa League e a Mosca affrontano i biancocelesti di Sarri per raggiungerli in classifica e rilanciare le proprie ambizioni. Il fanalino di coda del girone (2 punti) dovrà fare a meno dell’attaccante di proprietà del Chelsea Anjorin, tra i migliori in campo all’andata nel 2-0 capitolino all’Olimpico. Il numero 10 della squadra di Gisdol – allenatore subentrato la settimana successiva alla sconfitta europea con la Lazio – darà forfait, al suo posto dovrebbe esserci Kamano, tra i calciatori più tecnici della squadra. Chi è in fortissimo dubbio è un altro pilastro del club, Zhemaletdinov, calciatore dalla spiccata intelligenza tattica e sempre titolare fin qui in Europa League: il talento russo ha saltato l’ultima gara di campionato e dovrebbe tornare per l’ultima sfida di Europa League, in programma a Marsiglia. Il portiere Guilherme, nonostante qualche noia fisica, dovrebbe partire dal 1′, così come Smolov, la punta centrale del club (molto temibile, al netto di una prestazione sottotono all’andata), che ha riposato in campionato in ottica Lazio. A centrocampo Barinov (all’andata difensore centrale) torna in mediana, con Beka Beka, uno dei giovani più promettenti del campionato russo. Il centrocampista francese di origine congolese è dotato di buone qualità di palleggio e non disdegna la verticalità. In avanti attenzione a Gyrano Kerk, ala olandese con buon passo e costanti accelerazioni: sarà l’osservato speciale di Elseid Hysaj.

Follow LAZIALITA on Social
0