Champions, retrocesso lo Zenit: è la prima “terza” sicura dello spareggio per l’Europa League

 

Il martedì di Champions League non ha regalato verdetti definitivi, ma ha riservato una brutta serata alla Juventus (sconfitta 4-0 a Londra dal Chelsea di Tuchel) e una speranza all’Atalanta, che ha pareggiato 3-3 a Berna contro lo Young Boys: ai bergamaschi basterà (si fa per dire) battere a Bergamo i campioni in carica dell’UEFA Europa League, il Villarreal, nell’ultima giornata della fase a gruppi. Bayern Monaco e Manchester United passano ufficialmente agli ottavi, e da prime dei rispettivi gironi, mentre Chelsea e Juventus se la giocheranno fino all’ultima giornata (a parità di risultato in Zenit-Chelsea e Juve-Malmo, i Blues sono avanti). L’Ajax è già agli ottavi (da primo, nel girone del BVB), mentre c’è un’unica squadra già certa di arrivare terza (né seconda né ultima) e dunque retrocedere allo spareggio valevole per guadagnarsi gli ottavi di finale di Europa League. E’ lo Zenit San Pietroburgo, che ha pareggiato a Malmo: i russi, che nella scorsa edizione della Champions League avevano incontrato la Lazio, sono a quota 4 punti nel girone della Juventus: i bianconeri a 12 sono irraggiungibili, mentre gli svedesi sono il fanalino di coda a 0. Eventualmente, la Lazio potrebbe incontrare Dzyuba, Malcom e compagni nel caso in cui dovesse arrivare seconda nel suo gruppo E di Europa League.

Follow LAZIALITA on Social
0