CONFERENZA INZAGHI: “Rinnovo una formalità, con Caicedo rapporto tra i migliori. Lulic con noi a fine mese”

 

Simone Inzaghi ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Genoa in programma domani alle ore 15.00 al Ferraris. Queste le sue parole.

SULLA NECESSITA’ DI RECUPERARE TERRENO IN CAMPIONATO – «Abbiamo visto la partita fatta a Milano. Abbiamo fatto un’ottima partita, con un ottimo impianto di gioco. Contro il Milan devi commettere zero errori, come avevamo fatto con il Napoli. A Milano abbiamo fatto degli errori che contro queste squadre non puoi fare»

MURIQI – «Ci siamo già passati con altri giocatori. Sono giocatori nuovi che vengono da un’altra cultura e nazione. Dobbiamo avere pazienza sia noi che la piazza, sono sicuro che sarà un giocatore importante che ci darà tante cose. Mi aspetto di più ma sono convinto che con il tempo ci darà i frutti sperati»

MERCATO – «Esterno? La mia grandissima necessità è quella di poter avere tutti i giocatori a disposizione. Da febbraio scorso che non riesco ad avere tutti gli uomini a disposizione. Domani avremo qualche defezione, stiamo valutando il da farsi e le condizioni dei nostri giocatori. Lulic? A fine mese sarà con noi».

CONTINUITÀ – «Sappiamo che abbiamo qualche punto di ritardo. Secondo me dovremmo avere qualcosa in più in termini di risultato. Sapevamo che la CL ci avrebbe tolto qualcosa ma sono convinto che risaliremo. Rinnovo? Ci siamo sentiti e confrontati con Lotito, non c’è alcun problema tra di noi. Era soddisfatto per le ultime due prestazioni ma era deluso per la sconfitta a Milano, come lo eravamo tutti. Troveremo un accordo per il rinnovo senza alcun problema»

CAICEDO – «È uno di quelli con cui ho il rapporto migliore. Mai stato un problema, Caicedo aveva fatto tre giorni prima una grande partita contro il Napoli e pensavo che Muriqi potesse darci qualcosa in più contro il Milan. Per domani ha ottime possibilità di giocare così come le hanno Muriqi e Pereira».

PEREIRA – «Pereira si sta ambientando nel migliore dei modi, può sostituire Luis Alberto, domani anche Correa. Sta dando ottimi segnali, è un professionista importante, si allena bene anche se non lo facciamo spesso con continuità. Per fortuna siamo riusciti a farlo con la sosta negli ultimi 4 giorni».

COSA CHIEDERE AL NUOVO ANNO – «Quello che chiedo per me è come se lo chiedessi alla mia squadra: richiedo la continuità. Alla Champions ci penseremo quando sarà il momento. Siamo l’unica italiana a non aver ancora perso, ci penseremo quando dovremo giocare col Bayer. In campionato ricominciare a vincere indipendentemente se si gioca ogni 3 giorni, bisogna essere continui con i giocatori. Mancano vittorie e qualche punto in più».

RINNOVO – «La Lazio è la mia priorità. Se n’è cominciato a parlare ad agosto con il presidente, non sto vedendo un grandissimo problema. Se n’è sta parlando tanto, i contratti sono importanti quando ci sono ma per me non è un problema avere un contratto formalizzato o che si deve formalizzare»

COSA LASCIARE AL 2020 – «Penso che sia facile: il COVID. È un problema grandissimo che non sappiamo ancora riusciti a sconfiggere e speriamo di farlo presto».

Follow LAZIALITA on Social
0