LA PROBABILE FORMAZIONE – Da Napoli a Cagliari: 2 mesi dopo, nel giorno del debutto non dovrebbe cambiare (quasi) nulla

 

di Niccolò Faccini

In attesa dei nuovi acquisti che per un motivo o per l’altro (in attesa di ufficializzazione Fares, in isolamento causa Covid Muriqi, in attesa¬†Hoedt) non figurano ancora nell’elenco dei disponibili di Simone Inzaghi, la Lazio della Sardegna Arena ripartir√† dalla Lazio…del San Paolo. Dall’ultima gara ufficiale disputata dai biancocelesti alla fine del campionato scorso il primo agosto 2020 alla sfida di Cagliari saranno trascorsi al momento del fischio d’inizio dell’arbitro Massa¬†appena 55 giorni dall’ultima partita ufficiale di Serie A. Contro la compagine di Gattuso i capitolini furono sconfitti per 3-1 ma Ciro Immobile raggiunse Gonzalo Higuain a 36 reti in una sola stagione della massima serie. Due mesi dopo, le incognite di formazione sono le stesse. Con Senad Lulic ancora ai box la fascia sinistra √® in attesa del nuovo innesto Fares un grande punto interrogativo, mentre in cabina di regia Leiva sta meglio ma ha soltanto due spezzoni di amichevoli sulle gambe (Frosinone e Benevento) e dunque dovrebbe partire in panchina contro la banda di Eusebio Di Francesco. Andiamo con ordine.

PROBABILE FORMAZIONE – Finora nel ruolo di portiere si sono alternati Reina e Strakosha. L’albanese rientrava dalle nazionali, cos√¨ a Frosinone ha giocato il nuovo acquisto Reina. Che poi ha lasciato il posto all’albanese in Lazio-Benevento. Al debutto √® difficile pensare che tra i pali Inzaghi opti per una successione immediata, cos√¨ Strakosha √® in netto vantaggio sul collega di reparto. In difesa ieri non si √® visto Patric, ma √® probabile che la mossa rientri nella gestione delle energie. Dati i problemi fisici di Vavro e Luiz Felipe Ramos e con Bastos in uscita, sar√† lo spagnolo a completare il terzetto difensivo con i senatori Acerbi e Radu. A destra il velocissimo Lazzari √® una certezza, nel ruolo di mezze ali Milinkovic e Luis Alberto seppur non al meglio dovrebbero stringere i denti e partire dal 1′. In regia pi√Ļ Escalante di Leiva, che avr√† comunque minutaggio nella ripresa. L’ex Eibar sar√† l’unica novit√† in campo, nonch√® l’unico acquisto ad essere presumibilmente gettato subito nella mischia. Ha convinto tutti sia a Formello che nel Cadore e ha tutti i crismi del giocatore che preso a zero pu√≤ risultare tra le sorprese stagionali. A sinistra Lukaku non d√† ancora garanzie fisiche per un’intera gara (i 75 minuti in campo col Benevento sono un record per il ragazzo nell’ultimo anno) e dovrebbe subentrare a Marusic, che era partito spostato sulla fascia sinistra a Napoli nell’ultima del campionato 2019/2020 e ripartir√† su quella corsia nella prima della stagione calcistica 2020/2021. Davanti tutto confermato, con immobile e Correa. Caicedo, su cui sono forte le sirene dalla Serie A ma soprattutto dell’Al-Gharafa, si accomoder√† in panchina pronto alla staffetta col ‘Tucu’ e a risolvere il match come successo nel finale pirotecnico dell’annata scorsa. Muriqi √® ancora in Turchia e non sar√† pronto prima dell’inizio della Champions League; la societ√† sta lavorando sul mercato per regalare ad Inzaghi un jolly offensivo che dia al tecnico piacentino l’opportunit√† di cambiare eventualmente modulo a gara in corso. Intanto, come secondo cambio offensivo dovrebbe esserci Adekanye.

Schermata 09-2459118 alle 02.45.53

N.F.

Follow LAZIALITA on Social
0