Seconda edizione del Premio Facco: oggi la consegna del riconoscimento nella finale Play-Off Serie C

 

di Niccolò Faccini

Due promozioni in A con l’aquila sul petto, il mitico scudetto del 1974, un’umanità che si sposava perfettamente con l’eleganza dei colori bianco e celeste, gli stessi del cielo da cui ci guarda da quasi due anni, gli stessi del litorale laziale dove ha perso la vita nell’agosto 2018. Milanese trapiantato a Roma, marcatore attento e ruvido, perno della Lazio di Maestrelli, apprezzato commentatore Rai, opinioni mai banali, diverse esperienze da commentatore sportivo, infiniti collegamenti radio per parlare della sua amata squadra. Uomo di valore e lottatore instancabile, solo una lunga malattia ha potuto portarlo via, senza sradicarne la fulgida memoria in chi ha avuto modo di conoscerlo. Le maglie di Inter, Avellino, Parma, le panchine di Frosinone, Salernitana, Barletta, Trapani, Vigor Lamezia, Ternana, Benevento: ha riscosso ovunque consensi ed è riuscito in ciò che più conta nella vita, farsi amare di un amore ricambiato, scambievole. Il 3 settembre 2018 nella Chiesa del Cristo Re di Viale Mazzini è stato accompagnato per l’ultimo saluto dagli amici di una vita, tantissimi ex biancocelesti o vecchi compagni di squadra. Opinionista radiofonico senza peli sulla lingua negli ultimi anni di vita, all’età di 72 anni si è spento poco dopo l’ora di pranzo di un triste 31 agosto. Per sei lunghe stagioni aveva formato un muro insuperabile con Oddi e Wilson, in carriera era riuscito a vincere anche con la divisa nerazzurra. Gigi Riva, Paolino Pulici, Prati, ne marcò diversi di grandissimi centravanti che hanno fatto la storia del calcio nostrano, soffrendone solamente uno in particolare, Roberto Bettega. Da RaiSport a RadioSei, la sua è stata una voce appassionata, credibile, onesta e tagliente.

Mario Facco è ancora oggi un modello a cui ispirarsi e un esempio per grandi e piccini, e neppure l’anomala situazione del paese determinata dal Covid-19 fermerà il suo ricordo. Così, la finale dei Play-Off di Serie C programmata per oggi 22 luglio alle ore 20.45 (diretta RaiSport, prepartita dalle 19.50) tra Bari e Reggio Audace sarà l’occasione per assegnare per la seconda edizione il riconoscimento che porta il suo nome. Il Premio “Mario Facco” – tra l’altro voce di C per oltre un ventennio – è sorto dalla collaborazione tra Rai Sport e Lega Pro e verrà assegnato al gol più bello della “regular season” di Lega Pro 2019/2020, decretato dai telespettatori mediante voto tramite i social di RaiSport. Ad essere insignito del neonato riconoscimento sarà il calciatore della Ternana Anthony Partipilo segnata nella sfida col Rende nel settembre scorso. A concorrere col voto dei tifosi è stata la redazione del programma “C siamo”, curato da Paolo Ciotti e condotto da Giacomo Capuano. Sarà solo l’ennesima opportunità di celebrare una persona la cui rarità ancora risuona negli occhi e nelle orecchie di ogni sportivo che si rispetti.

 

Follow LAZIALITA on Social
0