14 MAGGIO 2000 – Verón: “Tutti spingevamo per il nostro obiettivo, dal presidente ai magazzinieri. La Lazio fu la mia scelta giusta”

Marcello Baldi – @baldimarce

 

“Verón, Juan Sebastian gol”. Perchè la sua punizione contro la Roma, nel derby di ritorno vinto dalla Lazio in rimonta sulla Roma per 2-1, è semplicemente leggenda. Una perla insaccatasi all’incrocio dei pali che ancora oggi fa sognare i tifosi biancocelesti. Ai microfoni di “Quelli che hanno portato il calcio a Roma” su Radiosei, condotto dal nostro direttore Guido De Angelis e Stefano Morelli, la “Bruja” ha voluto ricordare le forti emozioni di 20 anni fa, il giorno dello storico secondo scudetto biancoceleste:

“Per me la Lazio fu una scelta giusta. Potevo rimanere al Parma, ma quando chiamò la Lazio non pensai due volte e decisi di partire. Conoscevo il mister, anche Mancini, Mihajlovic e intrapresi quest’avventura. La realtà è che la Lazio fu la scelta giusta, per tutto. Per la città, la società e la squadra che stava arrivando. Passai due anni bellissimi, l’anno del tricolore fu meraviglioso, momento incredibile.
La squadra ha avuto una forza incredibile fino alla fine senza mai mollare.
Difficilmente in quel periodo la squadra meritava di vincere ed arrivava alla vittoria (vedi l’anno prima, ndr).
Quell’anno c’era tutto, una società che aveva scommesso forte, la squadra che lavorava bene, la gente che spingeva sempre, uno stadio Olimpico con almeno 50mila persone tutte le domeniche. I compagni erano meravigliosi, dei campioni, una rosa forte e di qualità, ma anche di quantità. Avevamo capito di dover mettere tutti il nostro orgoglio per il raggiungimento dell’obiettivo comune. Quando va cosi difficilmente si sbaglia. Ringrazio tutti per quella fantastica annata, dove conobbi gente, amici, compagni, collaboratori, medici, magazzinieri, staff… tutta gente che credeva nel nostro sogno. Anche quando aspettammo 50 minuti dopo il fischio finale mentre aspettavamo il fischio finale del match della Juve. Saluto tutti nel nome di quel ricordo, di quei fantastici anni a Roma”.

Follow LAZIALITA on Social
0