14 MAGGIO 2000 – Marchegiani: “Coronai un sogno, il mio unico scudetto. Che emozione i 70mila sul prato dell’Olimpico. Un pensiero anche a Pulici, Governato e Lovati”

Marcello Baldi – @baldimarce

 

Nel corso dello speciale andato in onda sulle frequenze di Radiosei, nella trasmissione condotta dal nostro direttore Guido De Angelis e Stefano Morelli, “Quelli che hanno portato il calcio a Roma”, è intervenuto anche Luca Marchegiani, numero 1 della leggendaria formazione di Eriksson:

“Ciao Guido. Oggi è un giorno speciale. Il 14 maggio del 2000 abbiamo coronato un sogno, quello di una carriera. Per me in particolare è stato un sogno unico, è stato il mio unico scudetto. Sono orgoglioso di averlo vinto con la Lazio e di essere entrato a far parte della storia di questo club. Ricordi di quel giorno sono le emozioni straordinarie e atipiche di come abbiamo vissuto il triplice fischio di una partita giocata su un altro campo. Negli anni l’ho sempre ricordata come una gioia quasi in attesa, ma in realtà ci credevamo tutti, come i 70mila dello stadio che si godettero il fischio finale sul prato dell’Olimpico. Anche questa particolarità rese quel momento magico. Però quello che penso, aldilà della gioia del 14 maggio, ricordo tutta la stagione, fantastica. Non fu dominata, meritata, ma non fu una marcia trionfale. Abbiamo avuto alti e bassi, momenti difficili che ricorderai benissimo. La caratteristica di quella squadra fu proprio la grande forza d’animo, il gran coraggio e combattività. Non è un caso che molti di quei giocatori oggi sono grandi allenatori. Avevamo la capacita1 di rialzarci nei momenti difficili, riprendono la Juventus, una delle squadre più forti di quegli anni. Sono felice di essere qui oggi a festeggiare con un abbraccio virtuale questa data. Un pensiero ai miei compagni, regalammo gioie ai tifosi ma le regalammo anche a noi stessi. Voglio ricordare anche tre amici che facevano parte di quel gruppo: Felice Pulici, Bob Lovati e Nello Governato. Un abbraccio a tutti, ciao Guido e ciao a tutti”.

Follow LAZIALITA on Social
0