Scarpa d’Oro: da Lewandowski ad Håland, a segno tutti gli inseguitori di Immobile

di Marcello Baldi

Due gol per Lewandowski nell’anticipo del venerdì, ma non solo. Ciro Immobile sente il fiato sul collo di tutti gli altri bomber d’Europa che, in questo weekend, si sono letteralmente scatenati.
In Serie A è Cristiano Ronaldo ha mettere il proprio nome sul tabellino dei marcatori per l’undicesima volta consecutiva, colpendo la SPAL e portandosi a 21 (42 punti). Dopo la doppietta di Lewandowski (50 pt.), in Bundesliga altri due giocatori si stanno rendendo autori di una stagione sopra le righe: è il caso di Timo Werner, una rete nella goleada del Lipsia allo Schalke 04, e Erling-Braut Håland, il baby-fenomeno norvegese che continua ad incrementare il suo score impressionante con il Borussia Dortmund (nono gol col Borussia in 6 partite, 40esimo stagionale). Anche i due si trovano appaiati a 42 punti, rispettivamente con 21 e 25 reti (16 di quelle di Håland sono state messe a segno con la maglia del Salisburgo, quindi hanno un coefficiente di 1,5, più basso rispetto agli altri campionati maggiori il cui coefficiente è di 2).
In Spagna torna a ruggire prepotentemente anche una figura che certo non poteva mancare a questa, per lui abituale, lotta: Lionel Messi. Il 10 blaugrana, prossimo avversario del Napoli, ne segna 4 tutti in una volta contro l’Eibar, salendo a 36. Per Ciro Immobile, primo con 52 punti, oggi il match contro il Genoa.

Marcello Baldi

Follow LAZIALITA on Social
0