Inzaghi: “Giroud ci sarebbe servito, ma va bene così. Con la Spal dovremo essere bravi”

 

Simone Inzaghi, mister biancoceleste torna a parlare in conferenza stampa prima della sfida di campionato contro la Spal. Ecco le sue parole:

Giroud: “L’avevo detto nelle conferenze precedenti, si stava cercando qualcosa che avrebbe potuto migliorarci e aiutarci. Davanti abbiamo qualche problema con l’infortunio di Correa. Caicedo e Immobile stanno giocando da tantissime partite, Giroud ci avrebbe aiutato. L’acquisto non si è potuto realizzare, andremo avanti coi nostri, chiederò uno sforzo più grande a Ciro e a Felipe. Sperando che recuperi Correa e che cresca Adekanye“.

Il mercato delle altre: “Dobbiamo rimanere con le nostre idee e ragionare con la nostra testa. A inizio anno in pochi pensavano che avremmo raggiunto il terzo posto, ma lo abbiamo ottenuto con la convinzione e il lavoro. Dobbiamo continuare nel modo migliore. Il mercato degli altri non cambia niente per noi. Ora c’è una settimana importantissima, dovremo stringere i denti e soffrire perché non siamo tantissimi a disposizione

Addio Berisha, e il resto del centrocampo: “Berisha voleva giocare di più ed era giusto accontentarlo. Il ragazzo merita di avere più minuti a disposizione e spero stia bene fisicamente. A breve recupereremo Cataldi e poi abbiamo Parolo più i tre che stanno giocando quasi sempre. All’occorrenza abbiamo Lulic e abbiamo reintegrato Minala“.

Infortunati: “Oggi non ci sarà Patric perché 3 giorni che ha la febbre alta. Mancherà anche Correa che dobbiamo valutare. Marusic si è allenato in gruppo 2 giorni abbastanza bene. Dobbiamo capire le condizioni di Lukaku. Lulic e Luis Alberto hanno saltato qualche seduta, poi hanno fatto lavoro intero. Speriamo possano esserci domani“.

Settimana decisiva?: “Le ultime tre trasferte della Spal sono state Torino, Bergamo e Firenze. Hanno ottenuto due vittorie, perciò ci aspetta una grande gara. Stanno facendo meglio fuori, dovremo essere bravi. Vincere sul campo dell’Atalanta e Torino non è facile, serve attenzione. Decisiva no, ma molto importante. Chiederò un sacrificio alla squadra, abbiamo qualche problemino. Tutti insieme, anche coi tifosi, dobbiamo fare il meglio possibile“.

Il rientro di Correa e Luis Alberto: “Fare delle previsioni è molto difficile. Correa l’ho visto bene, sorridente, ha già voglia di rientrare, è uno sempre molto positivo. Ha aspettato dal 5 gennaio a Brescia di rientrare, poi s’è dovuto rifermare. Ci sono speranze per la prossima settimana, poi vedremo come risponderà il muscolo del ragazzo sollecitato. C’è grandissima stima tra me e Luis Alberto e in questo momento non possiamo permetterci di perderlo. Aveva qualche problema prima del derby, non c’era a Napoli, per questo l’ho tolto. La sua reazione brusca fa parte del gioco ma un minuto dopo c’eravamo già chiariti con lo sguardo. È bastato un attimo per far rientrare tutto“.

Follow LAZIALITA on Social
0