IL PUNTO SUL CAGLIARI – Sfida dal sapore di Champions League: spettacolari duelli, da Nainggolan contro Luis Alberto a Joao Pedro contro Immobile

 

di G. Jacopo Romagnoli

Cagliari-Lazio, il Monday Night della 16esima giornata di Serie A, sono due delle squadre che stanno sorprendendo tutti. Ad inizio stagione nessuno dava il Cagliari in piena lotta Champions, eppure ora sembra così, i sardi sono imbattuti addirittura da settembre, quando a sconfiggerli fu l’Inter. La Lazio continua a volare in campionato, dopo il successo contro la Juve andrà a caccia dell’ottava vittoria consecutiva. L’incontro tra le due compagini potrebbe essere altamente spettacolare, entrambe giocano un calcio bello da vedere, ma soprattutto hanno dimostrato di non arrendersi mai. Infatti, in più di un’occasione sia il Cagliari che la Lazio sono riuscite a raddrizzare le partite nei minuti finali di gara. Sarà anche una sfida tra grandi giocatori, da una parte Nainggolan e Joao Pedro (alla migliore stagione della sua carriera), dall’altra l’immenso talento dei fantastici quattro: Luis Alberto, Milinkovic, Correa e Immobile. I presupposti per assistere ad una partita spettacolare ci sono tutti, ora bisognerà attendere solo che arrivi lunedì.

GettyImages-1172191934

CENTROCAMPO E ATTACCO CAGLIARITANO FORMIDABILi – I punti di forza del team sardo sono soprattutto a centrocampo, la perdita di Barella non ha affatto impoverito la mediana di mister Maran, anzi con le aggiunte di Rog, Nandez e Nainggolan, l’ha reso se possibile ancora migliore. Cigarini e Castro sono altri degli interpreti del centrocampo che tanto sta facendo bene. Questo per far capire il livello della rosa a disposizione del mister dei rossoblu. In attacco è esploso in fase realizzativa Joao Pedro, il brasiliano ha già raggiunto la doppia cifra, mai era successo prima d’ora. Lo stesso Simeone non sta facendo rimpiangere il lungodegente Pavoletti, i gol come da sua consuetudine non sono tantissimi, ma il gioco che fa per la squadra è veramente lodevole. Dalla panchina si alza Cerri, che con la Sampdoria è stato decisivo con il suo gol da tre punti nel recupero. C’è una sicurezza anche tra i pali, che è Olsen, il portiere svedese dopo la parentesi negativa alla Roma si sta riprendendo molto bene, sostituendo alla grande l’altro infortunato Cragno. Per fortuna della Lazio, Olsen mancherà per squalifica, l’estremo difensore sta ancora scontando le quattro partite di stop dopo l’espulsione rimediata per rissa con Lapadula nella sfida con il Lecce.

Rolando-maran-696x391

PROBABILE FORMAZIONE, QUALCHE ASSENZA DI TROPPO – Come al solito Maran si affiderà al suo 4-3-1-2, ma mancheranno alcuni dei giocatori principi di questa cavalcata. Rafael giocherà tra i pali, sulle fasce spazio ai soliti Cacciatore e Pellegrini, mentre al centro della difesa ci saranno Pisacane e Klavan, pronto a sostituire Ceppitelli. Il centrocampo è quello maggiormente da ritoccare, infatti non saranno della partita Rog per squalifica e anche Castro non è al meglio, ragion per cui potrebbe essere sostituito da ionita. Affianco a lui confermati Cigarini e Nandez. Nainggolan ricoprirà il ruolo di trequartista dietro alla coppia formata da Simeone e Joao Pedro.

correa.lazio.festeggiato.2018.191.750x450

PRECEDENTI E STATISTICHESono 33 le sfide giocate a Cagliari e vedono i biancocelesti in leggerissimo vantaggio: 12 le vittorie, a fronte di 11 pareggi e 10 sconfitte. Il momento laziale è particolarmente positivo, le ultime 5 sfide giocate in Sardegna hanno visto uscire vincitori la Lazio per ben 3 volte, con soli due pareggi raccolti dai cagliaritani. L’anno scorso finì 1-2, grazie alle reti di Luis Alberto e Correa, accorciò le distanze Pavoletti nel finale. L’ultimo successo casalingo rossoblu risale al maggio 2013. Anche le reti realizzate sono favorevoli alla Lazio, 34 contro 30. Le statistiche sembrerebbero portare bene a Joao Pedro e Immobile, infatti nel 2014, il brasiliano trovò il primo gol in Serie A contro i biancocelesti. Idem per Immobile che contro i rossoblu trovo per la prima volta la via della rete in massima serie, giocava nel Genoa. In totale sono 7 i gol e 1 assist per il bomber della nazionale italiana contro i sardi.

J.R.

Follow LAZIALITA on Social
0