IL PUNTO SULL’UDINESE – Poca qualità, tanta fisicità. De Paul e Musso i punti di forza

 

di G. Jacopo Romagnoli

Lazio-Udinese di questa domenica sarà una partita fondamentale per entrambe le compagini. I biancocelesti sono alla ricerca di continuità di risultati, il sesto successo di fila sarebbe regalo piuttosto gradito. I bianconeri hanno assoluto bisogno di punti salvezza. L’esonero di Tudor sembra aver dato qualche segnalo di risveglio, soprattutto con i tre punti raccolti al Ferraris contro il Genoa. La giornata scorsa, invece, è arrivato uno stop pesante contro una diretta concorrente come la Sampdoria. Questa sfida sarà un testa-coda, tra una squadra con l’obiettivo della Champions in testa e l’altra con la salvezza come unico scopo. Nella nuova era Gotti, i friulani hanno raccolto anche un pareggio in casa contro la Spal, ma devono ringraziare Musso per il rigore parato allo scadere a Petagna. Musso è proprio uno dei punti forti della rosa, insieme alla stella De Paul. E’ una formazione che non fa del talento e della qualità il suo punto di forza, ma darà sicuramente del filo da torcere ai ragazzi di Inzaghi.

LAPR0463-0026-kFvB-U3402776875991n7C-528x329@Gazzetta-Web_528x329

DE PAUL, STELLA IN CRESCITADe Paul è in assoluto il giocatore di spicco di questa Udinese, l’uomo in grado di alzare il livello dei suoi compagni di squadra grazie al suo straordinario talento. Tuttavia non è stato un inizio di stagione molto positivo quello dell’Argentino, prestazioni poco convincenti e anche la macchia dell’espulsione a Milano contro l’Inter per una manata a Candreva. Le cose sembrerebbero essere cambiate con il cambio di allenatore, il giocatore sembra nuovamente il perno del centrocampo e a Genova ha trovato anche la prima rete stagionale. Per prestazioni il migliore dell’Udinese è Musso, senza l’estremo difensore friulano probabilmente parleremo di una squadra ancora più un difficoità, ma spesso e volentieri l’argentino è stato decisivo nel portare punti alla sua squadra, come nel caso della già citata Udinese-Spal.

UDINE, ITALY - OCTOBER 20: Rodrigo De Paul of Udinese Calcio reacts during the Serie A match between Udinese Calcio and Torino FC at Stadio Friuli on October 20, 2019 in Udine, Italy.  (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

LA PROBABILE FORMAZIONE – Gotti, tecnico ad interim dell’Udinese, opterà per il classico 3-5-2. Come abbiamo già detto sarà Musso a difendere i pali della porta friulana, nella difesa a tre spazio a Becao, Troost-Ekong e Nuytinck. Le fasce saranno presidiate da Opoku e Stryger Larsen, dotati di grande velocità, proprio per questo potranno risultare estremamente pericolosi. Al centro del centrocampo giocheranno il regista De Paul, dalle sue giocate nasceranno speranze di fare risultato a Roma. Accanto a lui il solito Mandragora e il brasiliano Walace. La coppia d’attacco sarà quella formata da Okaka, di ritorno dall’assenza di domenica scorsa e Nestorovski, che contro la Sampdoria ha trovato la prima rete in maglia bianconera.

UDINE, ITALY - SEPTEMBER 01: Ilija Nestorovski of Udinese Calcio  gestures during the Serie A match between Udinese Calcio and Parma Calcio at Stadio Friuli on September 1, 2019 in Udine, Italy.  (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

PRECEDENTI E STATISTICHE – I precedenti tra le due squadre all’Olimpico sorridono nettamente ai biancocelesti, nelle 40 sfide giocate all’Olimpico di Roma, sono arrivate ben 21 vittorie laziali, 11 quelle dell’Udinese e ben 8 sono stati i pareggi. Anche le reti realizzate vedono in netto vantaggio i ragazzi di Inzaghi, 68 a 44. La Lazio è reduce da 4 vittorie consecutive contro i bianconeri, l’ultima un campionato fa, secco 2-0 firmato Caicedo e dall’autogol di Sandro, oltretutto nelle 4 sfide, i capitolini non hanno mai subito gol. Gli ultimi tre punti conquistati dall’Udinese nella capitale risalgono alla stagione 2014-15, finì 0-1, decise un gol di Thereau. Ciro Immobile ha trovato la via del gol contro l’Udinese 6 volte in 8 match, il che fa di lui il pericolo numero 1 della retroguardia friulana. Massima attenzione dovranno darla anche a Correa, giocatore che sta vivendo un grande momento e che proprio contro De Paul & company trovò il suo primo gol con l’aquila sul petto.

J.R.

Follow LAZIALITA on Social
0