UN OCCHIO ALL’UEL – Brutta caduta della Lazio, pareggio con polemiche per la Roma. Vincono le altre big

 

di G. Jacopo Romagnoli

I gironi di andata di Europa League si sono conclusi, magri risultati per le italiane, soprattutto per la Lazio, ko al Celtic Park. La Roma pareggia con il Gladbach. Successo per le inglesi. Vince anche il Siviglia, pareggio tra Porto e Rangers. Di seguito andremo ad analizzare tutti i gruppi e i loro risultati di giornata.

GRUPPO ATre partite e tre successi per il Siviglia, la vittoria con il Dudelange è pura formalità e il passaggio del turno è ad un passo. Decidono la sfida le reti di Vasquez, autore di una doppietta e di Munir. Nulla da fare per i più deboli lussemburghesi. Impattano sul 2-2 invece Qarabag e Apoel. I primi passano in vantaggio grazie a Quintana, ma vengono raggiunti dall’autorete di Medvedev, gli ospiti trovano addirittura il vantaggio con Hallenius, ma il pari definitivo arriva al minuto numero 58 per mano di Ailton. Il Qarabag con questo pareggio rimane al secondo posto con 4 punti, mentre l’Apoel rimane fanalino di coda a 1.

GRUPPO B – Dinamo Kiev e Copenhagen non si fanno male e terminano la loro gara sull’1-1. Vanno in vantaggio i danesi con la rete firmata da Sotiriou, il pareggio dei padroni di casa arriva per mano di Sabanov ad inizio ripresa. Nello stesso raggruppamento vittoria importante del Malmo contro il Lugano, finisce 2-1. Berget e Molins mettono nei primi trenta minuti la partita nei binari più adatti ai padroni di casa, il gol della bandiera lo sigla Gerndt nella ripresa. La classifica la continuano a comandare Dinamo Kiev e Copenhagen a 5 punti, ma incalza il Malmo a quota 4, chiude la classifica il Lugano a 1.

GRUPPO CIl Basilea espugna il campo del Getafe, grazie alla rete di Frei dopo appena 18 minuti, al 73° gli svizzeri sono costretti a giocare con un uomo in meno per l’espulsione di Bua, ma il risultato della partita non cambierà. Nello stesso girone vittoria importante del Krasnodar sul campo del Trabzonspor, Berg e Vilhena gli uomini decisivi. Il Basilea sorpassa in classifica il Getafe, si avvicina anche il Krasnodar, resta fanalino di coda il Trabzonspor.

GRUPPO D Pareggio scialbo dinanzi al proprio pubblico da parte del Psv, che non riesce ad andare oltre lo 0-0 con il Lask, ciononostante resta in vetta al gruppo con 7 punti, tre in più degli austriaci. Segue a 6 punti lo Sporting Lisbona che vince 1-0 contro il Rosenborg, decide un gol al 70° di Bolasie. I norvegesi restano ancora a secco di punti.

GRUPPO E РIl gruppo E ̬ quello in cui ̬ presente la Lazio, che perde la seconda partita di questo girone, inguaiando la sua classifica. A battere i biancocelesti sono stati gli scozzesi del Celtic. Gli aquilotti passano in vantaggio grazie a Lazzari, poi non sfruttano le tante occasioni per chiudere la partita e finiscono ribaltati dalle reti di Christie e Jullien negli ultimi venti minuti. Ora la Lazio ̬ obbligata a vincere le restanti tre partite se vuole ancora qualificarsi. Continua a fare male il Rennes, che perde con la capolista Cluj per 0-1, il gol vittoria ̬ di Deac dopo 9 minuti.

1183223323-0103-kZIH-U31501205402866rB-656x492@Corriere-Web-Sezioni

GRUPPO F – A punteggio pieno l’Arsenal, ma questa volta la vittoria è sudata ed arriva solamente in rimonta e nel finale. I Gunners probabilmente sottovalutano il Guimaraes e chiudono la prima frazione di gioco in svantaggio 1-2. Per i portoghesi in gol Edwards e Da Silva, Martinelli aveva siglato il momentaneo pari. Nel finale di gara ci pensa Pepè a sbrogliare la situazione con due punizioni magistrali. Vince l’Eintracht di misura con lo Standard Liegi, prendendosi la seconda posizione del girone con 6 punti. E’ una partita combattuta, terminata con il risultato di 2-1 per i padroni di casa, che passano in vantaggio alla mezzora circa con Abraham, il 2-0 lo firma Hinteregger al 73° minuto, nove minuti dopo arriva il gol della bandiera di Amallah.

GRUPPO G – E’ lo Young Boys a comandare il gruppo G, anche grazie al successo casalingo con il Feyenoord per 2-0 firmato Assalé e Nsame, entrambi su calcio di rigore e nei primi trenta minuti del primo tempo. Nell’altra partita del girone ecco il pari tra Porto e Rangers per 1-1, con le reti di Diaz per i portoghesi e Morelos per gli scozzesi. Questi ultimi rimangono al secondo posto con 4 punti, a parimerito con i ragazzi di Conceicao.

GRUPPO H – Seconda vittoria consecutiva per l’Espanyol, che espugna il campo del Ludogorets 0-1, il gol partita è di Campuzano. Nello stesso raggruppamento sconfitta a sorpresa davanti al proprio pubblico del Cska Mosca, a trionfare è il Ferencvaros, grazie ad una rete di Varga a quattro minuti dalla fine del match. Gli spagnoli di Barcellona comandano il girone con 7 punti, seguiti dai 6 del Ludogorets. Il Ferencvaros sale a quota 4, ancora fermo a 0 il Cska.

GRUPPO ITutti pareggi nel gruppo I, risultati che avvantaggiano Wolfsburg e Gent che restano al comando a 5 punti. Sono state proprio queste due squadre ad affrontarsi e ne è venuto fuori un divertente 2-2. Tedeschi che volano sullo 0-2 dopo poco più che 20 minuti grazie a Weghorst e Santos Sà, ma i padroni di casa non si arrendono e reagiscono con le reti di Jaremcuk, la prima al minuto numero 41 e la seconda nel recupero. Salgono a due punti anche Oleksandria e Saint Etienne, che impattano sull’1-1. Succede tutto nei primi quindici minuti, passano i vantaggio i francesi con Gabriel Silva, lo stesso Silva si butta la palla dentro la sua porta pochi attimi dopo.

GRUPPO J – Il gruppo della Roma è molto combattuto, vede i giallorossi in testa con 5 punti, frutto di una vittoria e 2 pareggi. L’ultimo è quello di ieri sera con il Gladbach, fermo a quota 2 punti. La Roma passa in vantaggio con la rete di Zaniolo, ma viene fermata da un rigore allo scadere (inesistente) da Stindl. Vittoria fondamentale del Basaksehir per 1-0 sul Wolfsberg, ora le due compagini sono appaiate a quattro punti. Il gol vittoria è siglato da Kahveci.

roma-2019-20_1g1s99i3wr53o1nsjvgaz7oiu8

GRUPPO KVittoria fondamentale in rimonta del Wolverhampton 1-2 sul campo dello Slovan Bratislava, con questo successo targato Saiss e Jimenez, per i padroni di casa era andato in gol Sporar, gli inglesi salgono al secondo posto con 6 punti. Al comando del girone c’è il Braga a quota 7 e uscito vittorioso dal confronto con il Besiktas 1-2 in trasferta. Per portoghesi le reti decisive sono di Horta e Eduardo, in mezzo il gol del momentaneo pareggio di Nayir.

GRUPPO L – Il Manchester United vince e si prende la testa del girone a 7 punti. Basta uno 1-0 sul campo del Partizan firmato Martial. Nello stesso gruppo l’Az travolge con 6 gol l’Astana. Doppietta per Koopmeiners e reti anche per Boadu, Stengs, Sugawara e Idrissi. Questa netta vittoria permette agli olandesi di raggiungere il secondo posto dietro lo United, scavalcando il Partizan.

Il ritorno dei gironi partirà dal 6 novembre con la sfida tra Guimaraes e Arsenal. Il restante delle partite si giocherà il giorno dopo tra le 19 e le 21. Le italiane sono chiamate al riscatto, soprattutto la Lazio, obbligata a vincere per alimentare speranze di qualificazione. I giallorossi dovranno fare attenzione visto che il gruppo è del tutto aperto e giocheranno due gare su tre lontano dal proprio pubblico.

J.R.

Follow LAZIALITA on Social
0