Celtic-Lazio, ecco tutte le info per i tifosi biancocelesti in trasferta

 

La S.S. Lazio rende note alcune informazioni relative alla prossima gara di UEFA Europa League che avrà luogo a Glasgow (Scozia) il prossimo 24 ottobre.

L’UEFA, la polizia italiana e quella scozzese hanno innalzato il livello di rischio dell’incontro e pertanto si auspica che la tifoseria laziale in viaggio per Glasgow osservi le indicazioni della polizia locale e qui di seguito riassunte.

Glasgow, città vittoriana e industriale, è la più popolosa della Scozia e la quarta città più grande del Regno Unito e si trova sul fiume Clyde nelle Lowlands centro occidentali. È considerata essere la capitale economica della Scozia ed è la terza città britannica per numero di turisti stranieri dopo Londra ed Edimburgo. Qui si trova la sede della quarta più antica università della Gran Bretagna, la University of Glasgow, fondata nel 1451. Nell’elegante cornice architettonica di Glasgow sono situate alcune tra le più belle strade di negozi di tutto il Regno Unito, che rendono la città un vero e proprio paradiso dello shopping.

Per accedere in territorio britannico è sufficiente l’esibizione del passaporto o della carta di identità valida per l’espatrio.

Per ragioni di sicurezza la vendita dei biglietti del settore ospiti terminerà martedì 22 ottobre 2019 e non sarà possibile acquistare biglietti in Scozia. Rammentiamo a coloro i quali avessero intenzione di mettersi in viaggio sprovvisti di biglietto che il Celtic Park è da tempo esaurito in ogni ordine di posto.

Il giorno della gara, per ragioni di sicurezza, si rende necessario il concentramento dell’intera tifoseria laziale presso il meeting point organizzato in Merchant Square in the Merchant City area of Glasgow. Il meeting point è situato nelle vicinanze dello stadio che potrà essere raggiunto in corteo in circa 30 minuti di camminata.

Schermata 10-2458780 alle 12.22.41

Dal meeting point la tifoseria laziale sarà protetta e scortata verso lo stadio da un cordone di polizia. Al fine di evitare blocchi stradali e ritardi nell’ingresso allo stadio, si consiglia di raggiungere il meeting point e successivamente lo stadio con congruo anticipo.

La S.S. Lazio informa inoltre che al settore ospiti dello stadio sarà presente personale steward italiano, il responsabile della sicurezza Sergio Pinata e il Supporter Liaison Office Giampiero Angelici disponibili per qualsiasi necessità.

La legge scozzese punisce qualsiasi atto di violenza, razzismo, xenofobia e intolleranza specialmente in occasione degli eventi sportivi; si fa quindi appello al senso civico della tifoseria affinché vengano evitati comportamenti che possono generare reazioni delle autorità locali. Allo stesso modo si invita la tifoseria laziale a non cadere nelle provocazioni e a non provocare la tifoseria ospite al fine di evitare di mettere a rischio l’incolumità e la sicurezza di tutti gli spettatori presenti.

Si richiama inoltre l’attenzione della tifoseria sui comportamenti in alcun modo tollerati dalla scrivente società e dalla comunità calcistica internazionale. Purtroppo, ultimamente, nonostante i ripetuti ammonimenti, parte della tifoseria si è resa protagonista di gesti e cori, tra cui i saluti romani o versi discriminatori nei confronti di calciatori di colore, che hanno generato sanzioni economiche e disciplinari nei confronti della S.S. Lazio. In tal senso si ribadisce che laddove si ripetano simili comportamenti verranno assunti provvedimenti per difendere la reputazione e tradizione del club e attivate le iniziative finalizzate alla individuazione dei responsabili e per la rigorosa applicazione del codice etico ai fini dell’esclusione dagli stadi dei soggetti eventualmente autori dei fatti. Si rende noto che la S.S. Lazio è stata sanzionata con la chiusura della Curva nord per una giornata di gara e ulteriori sanzioni comporteranno l’automatica chiusura dell’intero stadio olimpico di Roma.

Chiunque intenda esporre striscioni all’interno del settore ospiti è invitato a contattare l’ufficio SLO al seguente indirizzo emailslo@sslazio.it.

Sia il giorno mercoledì 23 sia il successivo giovedì 24 ottobre saranno caratterizzati da pioggia con temperature comprese tra gli undici e i cinque gradi.

********

Questa la nota resa pubblica dall’Ambasciata Italiana in Scozia:

Avviso ai connazionali in vista della partita di Europa League Celtic-LazioMaeci

Si avvisano i gentili connazionali che in vista della partita di Europa League Celtic-Lazio che avrà luogo giovedì 24 ottobre alle ore 20.00 presso lo stadio Celtic Park a Glasgow, è stato predisposto l’allegato documento dove sono disponibili contatti del Consolato Generale d’Italia a Edimburgo oltre ai numeri utili delle Autorità britanniche in caso di emergenza.

Si rammenta ai connazionali che intendono assistere all’evento che la legislazione britannica è particolarmente severa per coloro che violano l’ordine pubblico in occasione dei grandi eventi sportivi. Si riporta di seguito l’informativa diffusa da Police Scotland. Al fine di non incorrere in spiacevoli circostanze, si raccomanda di mantenere un comportamento rispettoso della normativa locale e dell’ordine pubblico e seguire i consigli indicati nell’informativa di Police Scotland.

Police Scotland ha informato il Consolato Generale che ufficiali di polizia saranno disponibili sul territorio per garantire un sicuro ed agevole accesso delle persone allo stadio. A tal fine, Police Scotland invita gli spettatori a seguire i seguenti consigli:

  1. non introdurre nello stadio articoli vietati tra cui sono compresi alcool, striscioni offensivi, bandiere e fuochi d’artificio. I tifosi incontreranno personale della polizia in arrivo allo stadio che supporterà gli stewards al fine di evitare l’introduzione degli articoli sopra menzionati ed altri non consentiti.
  2. assicurarsi che il biglietto posseduto consenta di sedersi nel lato dello stadio corretto. In caso contrario il personale addetto provvederà a spostare le persone sedute nel posto sbagliato.
  3. Non rischiare di arrivare allo stadio e non essere ammessi a causa di comportamenti non consentiti. In caso contrario e a seconda dei casi, potrebbe sussistere il rischio di non essere in grado di rientrare in Italia nella data prescelta.

(https://consedimburgo.esteri.it/consolato_edimburgo/it/la_comunicazione/avviso-ai-connazionali-in-vista.html)

Fonte: S.S.Lazio

Follow LAZIALITA on Social
0