Gasperini: “Lazio rilanciata da episodi piccoli, a Roma è così. Non c’è proporzione tra le occasioni delle due squadre…”

 

L’allenatore dell’Atalanta è intervenuto dalla pancia dello stadio Olimpico al termine di Lazio-Atalanta 3-3. Ecco le dichiarazioni di Gasperini in conferenza.

“A Roma con la Lazio c’è sempre qualcosa, è stato così in Coppa Italia e anche oggi. Noi guardiamo alla nostra prestazione, di fronte a queste situazioni arbitrali possiamo fare molto poco. La Lazio è stata rilanciata col primo rigore, inesistente, in una partita per loro complicata. Sono accaduti episodi molto gravi, non dico come quello di Coppa Italia che fu oltre ogni misura, ma comunque hanno determinato la svolta della partita. Il secondo rigore non esiste, come il primo. Immobile è stato furbo, può essere un’interpretazione mia questa sul secondo rigore, sul primo non serve commentare. La gara è stata comunque troppo bella per spendere parole su episodi del genere. Partita buona dell’Atalanta, in difficoltà quando la partita diventa più bellicosa, abbiamo subito nella ripresa ma nulla a che vedere con le nostre opportunità che sono state tante. Si può dire tutto, anche che il risultato è giusto, ma la nostra convinzione è che abbiamo fatto una bella gara. Non si può nemmeno pensare di venire a Roma in casa della Lazio e non concedere nulla. Sul 3-2 non abbiamo avuto cali, avevamo occasioni clamorose in campo aperto, poi è chiaro che se il risultato viene chiuso con quel rigore al 92’ si possono dare letture diverse. Non c’è stata proporzione di partita, la mia può essere una chiave di lettura di parte, ma io sono contento così. Non so se il primo tempo sia il migliore di tutti i nostri primi tempi, ormai abbiamo equilibri e soluzioni consolidati. Siamo partiti con la padronanza del gioco, siamo anche riusciti ad arrivare in zona rete con pericolosità. Muriel più gioca avanti e più diventa determinante. Nel secondo tempo ci siamo abbassati ma è normale, era per sfruttare gli spazi notevoli e poter colpire, poi al Papu son venuti i crampi, Ilicic non è riuscito a strappare, avevamo spazi e abbiamo corso pochi rischi su un paio di occasioni loro con immobile e Correa, ma non c’è proporzione con le occasioni che abbiamo avuto noi, dovevamo reggere meglio la sfuriata dell’avversario, non siamo stati perfetti ma la perfezione non esiste. Eravamo sempre sul pezzo, senza calare, sul 3-2 eravamo comunque in controllo, ma se rimetti in gioco il risultato dai sempre forza agli avversari”.

N.F.

Follow LAZIALITA on Social
0