IL PUNTO SULL’ATALANTA – L’attacco bergamasco fa paura, ma l’assenza di Zapata √® pesantissima

 

di G. Jacopo Romagnoli

Finalmente ricomincia la Serie A e si riparte con il botto, sabato alle 15 si affronteranno all’Olimpico di Roma Lazio e Atalanta, sfida avvincente tra due squadre che praticano un bel calcio. Sar√† una partita difficilissima per i biancocelesti contro una squadra oramai da anni a grandi livelli e che nella passata stagione √® riuscita nell’impresa di qualificarsi alla Champions League. I risultati in Europa finora sono stati deludenti, due sconfitte su due, mentre in campionato gli orobici sono sembrati completamente un’altra squadra, il terzo posto attuale non √® certamente un caso. A Roma i bergamaschi hanno gi√† giocato in questo campionato, sbarazzandosi senza troppe difficolt√† della Roma, soprattutto grazie ad un secondo tempo di altissimo livello. Trascinati dalla giocate di Gomez e Ilicic, dalle scorrazzate sulle fascia di Gosens da una parte e Hateboer dall’altra, ma soprattutto grazie ai gol del bomber Zapata. Proprio quest’ultimo potrebbe essere l’ago della bilancia di questa sfida, infatti la punta colombiana si √® fatta male in Nazionale e salter√† la sfida dell’Olimpico, un’assenza pesantissima per Gasperini che per√≤ potr√† rispolverare dal primo minuto l’immenso ma incostante talento di Muriel. A centrocampo stiamo iniziando a conoscere bene il grande talento di Malinovskyi, ambientatosi perfettamente al campionato italiano. Ci sono tutti presupposti per assistere ad una bellissima partita, tra due belle squadre.

FROSINONE, ITALY - JANUARY 20:  Duvan Zapata of Atalanta BC celebrates after scoring the team's fifth goal during the Serie A match between Frosinone Calcio and Atalanta BC at Stadio Benito Stirpe on January 20, 2019 in Frosinone, Italy.  (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

I PERICOLI BERGAMASCHI – Nonostante la pesante assenza di Zapata, l’Atalanta rimane una grande squadra con tanto talento a disposizione. I pericoli numero 1 per i biancocelesti sono Gomez e Ilicic, in grado di accendere la propria squadra grazie alle loro giocate. Gol e assist sono nelle loro corde, soprattutto per Gomez, che in questo inizio di campionato sta ritrovando la confidenza con la porta avversaria. Ilicic √® il solito giocatore capace di accendersi in ogni istante e di decidere le partite, ma √® anche un ragazzo che spesso spegne la luce uscendo completamente dalle partite. Il gioco dell’Atalanta √® fondato anche sulle sgroppate dei laterali, Castagne, Gosens e Hateboer sono tutti giocatori di spinta che possono mettere in difficolt√† la difesa laziale. Il centrocampo √® fatto di qualit√† e quantit√†, con giocatori come Pasalic e Malinovskyi spesso chiamati a cambiare le sorti delle gare a partita in corso. I punti forti sono anche le palle da fermo, i calci piazzati sono sempre pericolosi soprattutto quando giocatori come Toloi, Djimsiti entrano nelle aree avversarie.

gomez

PUNTI DEBOLI – L’Atalanta, naturalmente non √® esente da punti deboli, proprio il reparto difensivo √® quello che pi√Ļ √® in difficolt√†, non sempre a causa loro. Infatti, essendo una squadra che gioca sempre a calcio, capita di farsi sorprendere da qualche contropiede di troppo, in Europa questi problemi si sono immediatamente palesati, ma anche in campionato gli orobici hanno gi√† subito parecchi gol, soprattutto nelle prime giornate. Inoltre √® una squadra che ha sempre bisogno di giocare al meglio per portare a casa il risultato, questo pu√≤ essere un problema quando si affrontano i big match, dove magari la partita potrebbe essere tirata ed equilibrata.

31.0.209942404-186-kGPC-U320825790092bqH-620x349@Gazzetta-Web_articoloB8B16320-5260-4B7F-9151-F57F71B3D922-696x391

PRECEDENTI E STATISTICHE – All’Olimpico la sfida √® andata in scena ben 51 volte, i biancocelesti hanno raccolto i tre punti in 21 occasioni, 13 sono i successi nerazzurri e 17 i pareggi. Anche le reti sono a favore della Lazio, 76 a 51. L’ultimo precedente risale al 5 maggio scorso, vittoria dell’Atalanta 1-3, vittoria fondamentale per la qualificazione in Champions League. L’ultimo trionfo laziale √® datato 2016/2017, i biancocelesti rimontano il gol iniziale di Petagna grazie a Milinkovic e Immobile su rigore. Proprio Milinkovic ha nell’Atalanta uno dei suoi bersagli preferiti, 4 gol e 1 assist nelle 7 sfide giocate, collezionando tra l’altro 3 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte. L’ultimo √® stato quello che ha permesso ai biancocelesti di sbloccare la finale di Coppa Italia.

J.R.

Follow LAZIALITA on Social
0