UN OCCHIO AL CAMPIONATO – L’Inter √® inarrestabile e si prende il derby, bene Napoli, Juve e Roma. Torna al successo la Lazio. Llorente e Caputo al top

 

di G. Jacopo Romagnoli

La quarta giornata di Serie A sorride a quasi tutte le big del nostro campionato, vincono le prime tre della classe, Inter, Juve e Napoli, successi anche per Roma e Lazio, stop invece per Atalanta e Milan. Trova la prima gioia stagionale la Sampdoria, mentre rimane a secco di vittorie ancora una volta la Fiorentina, in questo momento ultima in classifica. L’ottimo Cagliari di Maran raccoglie il secondo successo consecutivo, cola a picco l’Udinese, che dopo i tre punti contro il Milan alla prima di Serie A, √® incappata in tre sconfitte consecutive. Per la seconda volta consecutiva si ferma il Torino, primo stop per il Bologna, che cade solamente allo scadere del recupero. Ora andiamo ad analizzare meglio le partite di questa quarta giornata di campionato.

4748734_2249_lukaku

LE BIG – La prima big a trovare il successo di giornata √® stata la Juve di Sarri, altra vittoria faticosa per una squadra che ancora non riesce ad assimilare i dettami dell’allenatore ex Napoli. Il 2-1 sul Verona non cancella la poco positiva prestazione dei giocatori in campo. Tanto turnover e alcuni debutti, si vedono dal primo minuto Buffon, Demiral, Ramsey e soprattutto il super discusso Dybala. La Juve fa fatica a creare gioco e occasioni da gol, passa addirittura in svantaggio con un capolavoro di Miguel Veloso, l’Hellas pochi attimi prima aveva anche sbagliato un rigore. Ribaltano l’incontro le reti di Ramsey e di Ronaldo, su calcio di rigore. Continua, invece, senza intoppi la marcia dell’Inter, quattro vittorie su quattro, stavolta il bersaglio √® il Milan di Giampaolo, squadra in enorme difficolt√†, soprattutto dal punto di vista del gioco. L’inter soffre i rossoneri in pochissime circostanze e nella ripresa sblocca il derby con Brozovic e chiude il match con Lukaku. Spettacolo Napoli a Lecce, i partenopei continuano a regalare spettacolo, protagonista Llorente, autore di una doppietta, i restanti due gol li siglano Insigne e Ruiz. Il gol della bandiera lo firma Mancosu dagli undici metri. La Roma passa a Bologna grazie al gol nel recupero di Dzeko, vittoria fondamentale per i giallorossi che si portano al quarto posto in classifica, trascinata anche da un altro “vecchietto” di assoluto valore, ovvero Kolarov, in mezzo il gol del momentaneo pareggio firmato Sansone su rigore. Torna al successo la Lazio, 2-0 facile sul Parma, un gol per tempo, apre Immobile e chiude Marusic, con questo successo i biancocelesti si rilanciano per la corsa al quarto posto. Ancora altalenante il cammino dell’Atalanta, che pareggia 2-2 con la Fiorentina, dopo essere passata in svantaggio per 0-2, merito delle reti di Chiesa o autogol di Palomino, e Ribery, al primo centro in Serie A. I bergamaschi non si arrendono e trovano i gol nel finale con Ilicic e Castagne, per il pari definitivo.

Ramsey.esultanza.pugno.Juve.2019.20.1080x648

LE ALTRE – Nel campionato delle altre vola il Cagliari, secondo 3-1 consecutivo, questa volta la vittima √® il Genoa, sconfitto dal trio formato da Simeone, autogol di Zapata e Joao Pedro, i grifoni avevano momentaneamente trovato il pareggio con Kouame. Prima gioia per la Samp di Di Francesco contro il Toro, decide Gabbiadini, per i granata √® la seconda sconfitta consecutiva. Netta vittoria del Sassuolo sulla Spal, trascinata da Caputo (doppietta) e Berardi (due assist), il terzo gol √® di Duncan. Torna con tre punti fondamentali dalla trasferta di Udine il Brescia, era una partita gi√† importantissima per la zona retrocessione, a decidere il match ci pensa Romulo, ora il Brescia viaggia a quota 6 punti e dal prossimo incontro potr√† usufruire anche di Balotelli. Notte fonda per i friulani che raccolgono il terzo stop di fila, dopo la vittoria all’esordio che aveva illuso un po’ tutti.

REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - SEPTEMBER 22:  Francesco Caputo of US Sassuolo scores goal 2-0 during the Serie A match between US Sassuolo and SPAL at Mapei Stadium - Città del Tricolore on September 22, 2019 in Reggio nell'Emilia, Italy  (Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)

TOP & FLOP – E’ Llorente che si prende la palma del miglior giocatore di questa giornata, il secondo impatto con il campionato italiano del Re Leone √® stato semplicemente devastante, la doppietta di ieri a Lecce √® stata la ciliegina sulla torta. Ottimo inizio di stagione anche per il Cholito Simeone, dopo una brutta annata fiorentina, l’argentino figlio d’arte ha iniziato come meglio non poteva questa nuova avventura cagliaritana. Giornata al top anche per Caputo e Berardi, devastanti nel 3-0 contro la Spal ,doppietta per il primo, due assist per il secondo e i neroverdi volano in classifica. Decisivo per la Roma sempre e comunque Kolarov e Dzeko, i due super esperti dei giallorossi ancora una volta protagonisti nel successo sul campo del Bologna, a dimostrazione del fatto che nonostante l’et√† possono ancora essere decisivi con i loro gol e le loro grandi prestazioni, e pensare che in estate Dzeko sembrava ad un passo dall’addio, destinazione Inter.

Llorente foto Ansa-3Leao-Godin-e-Suso

Male, malissimo il Milan,¬† zero gioco, pochissime occasioni da gol, la squadra non riesce a migliorare e Giampaolo ancora non ha dato fiducia ai nuovi arrivati, che nel derby, probabilmente sono stati i migliori, Leao e Hernandez. Suso irriconoscibile ed egoista, nel prima tempo spreca un’azione clamorosa che avrebbe potuto cambiare le sorti del derby. Male la retroguardia del Lecce, quattro gol dal Napoli si possono prendere, ma giocarsela a viso aperto e lasciare metri di campo ai partenopei √® un suicidio. Spenta anche la coppia d’attacco del Torino, Belotti e Zaza, non riescono ad incidere a Genova, fornendo una prestazione assolutamente sottotono.

J.R.

Follow LAZIALITA on Social
0