EUROPA LEAGUE – Girone duro per la Lazio, ma che fascino giocare al Celtic Park…

 

di G. Jacopo Romagnoli

Domenica è il giorno del derby della Capitale, ma nel frattempo la Lazio ha scoperto gli avversari in Europa League. Anche questa volta i biancocelesti non avranno vita facile nel girone E che sarà composto anche da Cluj, Rennes e Celtic. Un gruppo tanto affascinante quanto pericoloso. I biancocelesti dovranno vedersela in campi storici come quello del Celtic Park e con squadre in ascesa come il club francese. Naturalmente i ragazzi di Inzaghi, forti dell’essere stati inseriti in prima fascia, partiranno con i favori del pronostico, ma dovranno fare grande attenzione, soprattutto limitare il turnover. L’Europa League è una competizione importante e la Lazio vuole fare bene, con Inzaghi in panchina sono arrivati risultati incoraggianti, come il quarto di finale di appena due stagioni fa. La concorrenza è di quelle parecchio forti, ma per vincere bisogna affrontare le migliori, a partire dal difficile girone E. Ora andiamo ad analizzare quelle che saranno le sfidanti della Lazio nella prima fase di questo torneo.

Europa_League_logo

CELTIC – Il Celtic di Glasgow è sicuramente una squadra di grande fascino e tradizione, negli ultimi anni non ha portato a casa grossi risultati, in ambito europeo, ma rimane pur sempre un team ostico da affrontare, in special modo nell’inferno del Celtic Park. La storia del club scozzese è di quelle importanti sia in ambito nazionale che europeo. Ha vinto ben 50 volte la Scottish Premier League, di cui le ultime 8 consecutivamente. In bacheca c’è anche una prestigiosa Coppa dei Campioni conquistata nel lontano 1967, contro l’Inter. La finale europea più recente conquistata risale al 2003, quando affrontò e perse la finale dell’allora Coppa Uefa contro il Porto di Mourinho. Gli ultimi anni europei sono stati avari di successi, anche perchè il talento a disposizione di mister Lennon non è dei migliori. I giocatori di maggior talento e personalità sono il capitano Brown, il trequartista McGregor e il giovan Edouard, in estate accostato ai biancocelesti. Ma la Lazio dovrà temere soprattutto l’orgoglio del club scozzese e la bolgia che ci sarà il 24 ottobre in occasione dello scontro tra le due squadre al meraviglioso Celtic Park.

ntchman-vs-rangers

RENNES – La storia del Rennes non è così ricca di vittorie e di fascino come quella del Celtic, ma per certi versi la squadra francese in questo momento potrebbe risultare anche più pericolosa. Nelle ultime stagioni il club è cresciuto e già nella passata stagione ha fatto tremare e non poco l’Arsenal, poi finalista di Europa League. Inoltre ha vinto la coppa nazionale di Francia sconfiggendo ai rigore il ben più blasonato Psg. Ha iniziato la stagione nel migliore dei modi battendo ancora una volta i parigini e issandosi al primo posto in classifica. I giocatori da seguire e prendere nota sono il giovanissimo Camavinga e i due attaccanti Niang (ex Milan e Torino) e Del Castillo.

Rennes' French midfielder Eduardo Camavinga is pictured during the French L1 Football match between Rennes (SRFC) and Paris Saint-Germain (PSG), on August 18, 2019, at the Roazhon Park, in Rennes, northwestern France. (Photo by JEAN-FRANCOIS MONIER / AFP) (Photo credit should read JEAN-FRANCOIS MONIER/AFP/Getty Images)

CLUJ – Il Cluj ritrova una romana, questa volta tocca alla Lazio, ai giallorossi in passato ha già fatto male, incredibile la vittoria del club romeno all’Olimpico per 1-2, era il 2008. In campionato continua a dominare, mentre in Europa, quando il livello sale, escono fuori tutti i limiti. Il Cluj nel girone ritroverà anche il Celtic, squadra che gli stessi romeni hanno eliminato dai preliminari di Champions League, prima di farsi buttare fuori dallo Slavia Praga. L’allenatore è il noto Dan Petrescu, leggendario giocatore della Romania, con un passato anche nel calcio italiano. In attacco ha comprato Lacina Traorè e farà ancora affidamento su Tucudean, l’anno scorso goleador da 16 reti.

george-tucudean-1030x687

J.R.

Follow LAZIALITA on Social
0