CONFERENZA – Vavro si presenta : “Ho scelto la Lazio perchè è un grande club. Sono già carico per il derby”

FORMELLO – Nella sala del centro sportivo della Lazio si è da poco conclusa la prima conferenza stampa in biancoceleste del nuovo acquisto Denis Vavro. Prima dell’intervento del difensore slovacco ha preso la parola il direttore sportivo Igli Tare manifestando la forte volontà da parte della società di portare il calciatore nella prima squadra della Capitale:

Il primo giocatore ad essere presentato è Vavro. La Lazio sono tre anni che lo monitora, dai tempi dello Zlina fino all’anno scorso al Copenhagen. Il suo acquisto è stato mirato, era previsto e sono molto contento che oggi faccia parte della nostra famiglia. Ha caratteristiche importanti, non mi piace paragonarlo ad altri suoi connazionali ma sarà un punto di riferimento per questa squadra da qui in futuro. Si è integrato bene, ha cercato di fare suo il nostro modo di giocare, bisogna dargliene atto. Aspetterei a dare giudizi, non si può valutare subito un giocatore in un contesto nuovo. Bisogna dargli la possibilità di adattarsi a dovere“.

Successivamente la parola è passata ai vari giornalisti presenti che, dopo aver dato il benvenuto a Vavro, hanno posto alcune domande al giocatore:

Quali sensazioni hai per il tuo esordio con la Lazio?

Ho delle buone sensazioni, sono felice e pronto per domenica contro la Sampdoria, voglio dimostrare quanto valgo. Ho un contratto lungo con la Lazio e voglio partire bene sin da subito“:

Che idea ti sei fatto sulle ambizioni di questa squadra?

La squadra è molto forte, abbiamo buoni obiettivi e vogliamo partire con il piede giusto. Apprezzo i tifosi e la storia del club“.

C’è qualche calciatori a cui ti ispiri?

Sì, mi ispiro all’ex Liverpool Martin Skrtel“.

Cosa hai trovato di difficile da quando sei arrivato?

Forse al momento la lingua è un ostacolo. Comunque non ho trovato veri e propri problemi“.

Qual è il tuo punto di forza?

Mi piace lottare e semplicemente giocare a calcio“.

Ti voleva anche la Roma, cosa ti ha spinto a venire alla Lazio e cosa sai del derby?

Ho scelto la Lazio perché è un grande club, quando ho saputo dell’offerta ho accettato subito. Prima pensiamo alla Samp, poi alla Roma. Io sono già carico“:

Quali difensori italiani ammiri e hai già parlato con Skriniar?

Chiellini è il mio preferito. Skriniar mi ha dato consigli, mi ha detto che qui il calcio è diverso rispetto a ciò che conosco io, qui si gioca velocemente. Mi piace

Cosa ti aspetti dal calcio italiano?

Mi aspetto che si dovrà lottare, il campionato è competitivo“.

Cosa pensi della nuova regola che permette di tirare dal calcio d’inizio e lo faresti visto il tuo tiro?

Non abbiamo parlato specificatamente di questa nuova regola. So di avere un buon tiro, ho già segnato in passato, tra l’altro un goal lo feci proprio allo Zilina, mia ex squadra“.

Ti trovi bene nella difesa a tre?

Non ho problemi con la difesa a tre, mi trovo bene nel centro destra. Mi piace sia difendere che attaccare, sto imparando i nuovi schemi di mister Inzaghi. Sono pronto“.

Cosa ti incuriosisce del lavoro di Inzaghi e conoscevi già Roma?

Roma è una città bellissima che conoscevo ancora prima di venirci. Inzaghi mi parla spesso in italiano per farmi inserire. Ho visto dei video di come difende la squadra, li rivedo spesso per imparare i meccanismi a dovere“.

Follow LAZIALITA on Social
0