Lazio, i nomi per l’attacco e le suggestioni

Mancano appena due settimane alla chiusura del mercato e la Lazio non ha ancora completato il suo reparto avanzato. Caicedo non sembra intenzionato a rinnovare alle cifre proposte dalla società, ma è probabile che rimarrà a Roma fino a scadenza a giugno 2020. Inzaghi ha chiesto ripetutamente un centravanti dalle caratteristiche diverse rispetto all’ecuadoriano e ad Immobile, ma con il passare del tempo alcuni obiettivi sono sfumati e l’esordio in campionato è alle porte.

LE PISTE PIU’ CALDE. Mendes sta cercando di portare a Formello Ahmed Hassan dello Sporting Braga, che per struttura (191 cm) e qualità tecniche (classico centravanti forte fisicamente e abile nel gioco aereo) risponderebbe all’identikit delineato da mister Inzaghi. Il nome che affascina di più, soprattutto per il suo curriculum internazionale, è quello di Llorente, che chiede un ingaggio di 4 milioni a stagione. Difficile che Lotito possa spingersi  così in là, ma se l’ariete di Pamplona dovesse arrivare a fine agosto senza squadra potrebbe accettare anche una remunerazione minore. Attenzione però a Napoli ed Inter che lo tengono d’occhio come colpo last minute.

LE ALTERNATIVE. Sono tornati in orbita Lazio sia Antonio Sanabria del Genoa che Giovanni Simeone della Fiorentina, quest’ultima un’opzione gradita sia ai tifosi che all’allenatore. Suggestiva l’ipotesi Kalinic in uscita dall’Atletico Madrid.

Follow LAZIALITA on Social
0