‘Quelli Che..’ – Il giorno di Fiorini, De Angelis: “Agganciò una palla sporca e con un puntata superò..”

 

fiorini-lazio

 

Non un giorno come un altro. Non una partita semplice ma un match che vale una vita. Era il 1987. Era l’inizio dell’estate di un anno difficile per la Lazio. La giornata più lunga dell’anno e non solo perché era il solstizio. La Lazio di mister Fascetti doveva incontrare il Vicenza per sperare in una salvezza che ad inizio anno sembra impossibile. Una partita difficile che vide la squadra biancoceleste attaccare alla ricerca di un goal che, però, si infrangeva continuamente sulle mani di Dal Bianco.
“Era il 21 giugno del 1987. Giuliano Fiorini riuscì a buttare dentro il pallone – così Guido De Angelis ha aperto la quotidiana puntata di ‘Quelli Che’ -. Agganciò un palla sporca dopo aver fatto un movimento strano per cercare di intercettarla prima dell’avversario. Dà una puntata, riuscendo ad anticipare il difensore del Vicenza e a superare il portiere Dal bianco che fino a quel momento ci ha fatto dannare per le sue parate”.
Un ricordo commosso quello di Guido che era allo stadio quel giorno memorabile. Immagini ancora nitide, nonostante siano passati 32 anni:“Fiorini con gli occhi spalancati cominciò a correre sotto la curva Nord. Una corsa che conosciamo bene. È proprio in quel momento che la curva cominciò a crollare . Riuscimmo a segnare e a vincere. Nessuno, però, sapeva che  quel goal non sarebbe stato decisivo. Quando finì la partita ci abbracciammo tutti. Una persona con la radiolina mi disse che non sarebbe finita lì e che ci sarebbero stati gli spareggi. Gli dissi di non dirlo e di lasciar gioire il popolo laziale”.

Follow LAZIALITA on Social
0