Luis Alberto: “Futuro? Alla Lazio devo tanto, al Siviglia non chiudo la porta. Lotito? Non l’ho capito. Inzaghi? Con lui un rapporto speciale”

luis-alberto-lazio-agosto-2018

tradotto e scritto da Marcello Baldi

 

SIVIGLIA – Il centrocampista della Lazio Luis Alberto ha¬†rilasciato un’intervista al portale andaluso¬†ABC de Sevilla¬†in merito alle parole di Claudio Lotito di qualche giorno fa, dove il patron biancoceleste ha espresso delle considerazioni ben dirette sul futuro di alcuni calciatori attualmente in rosa: “Se c’√® una cosa che nel mondo del calcio non manca, sono i giocatori”. Parole indirizzate evidentemente ai senatori della Lazio, tra cui proprio il numero 10 biancoceleste.

Uscendo di casa con i suoi due bambini, un cittadino gli ha chiesto: “Quando vieni?”. Luis Alberto risponde sorride, senza sapere cosa dire. “Cosa dico?” – commenta ai microfoni del portale andaluso – “Che voglio giocare al Siviglia? Questo lo sa chiunque mi conosce”. L’attaccante della Lazio si trattiene volentieri a parlare: “La gente qui con me √® gentile, mi ha sorpreso. √ą casa mia. Mi rende orgoglioso. Non √® facile, ma nella vita ho superato spesso difficolt√†. Non chiudo la porta al Siviglia, ho l’et√† giusta per tutto. Devo tanto anche alla Lazio per quello che a fatto per me e la mia famiglia. Mi hanno dato la possibilit√† di giocare in Italia e ne sono grato. Dopo tre anni ci siamo adattati, non possono tralasciare quest’aspetto.

La sua testa √® un esplosione di emozioni: “Il Siviglia non mi ha chiamato, ma so cosa c’√® e il mio agente √® colui che sa. So che ci sono contatti, √® chiaro. Io sono tranquillo. L’unico che mi ha chiamato √® Simone Inzaghi, mi ha detto che sono importante per il progetto Lazio e che vuole che io prosegua. Con lui ho un¬†rapporto pi√Ļ grande di quello calcistica”.

Con la Lazio la preparazione della nuova stagione inzier√† il 9 luglio: “L√≠ parleremo ancora”. Quando si parla di Lotito, cambia la voce dell’attaccante: “Ci sono cose che non capisco. Non capisco davvero, mi da fastidio. Non va bene. Non sta valorizzando i giocatori che ha. Abbiamo vinto due titoli. Io non mi sono espresso, non volevo fare interviste ma faccio questa perch√© necessito dire quello che penso. Due giorni fa sembravo incedibile, ora no. Vedremo alla fine cosa accadr√†”.

Il giocatore si appresta a partire in macchina con la moglie, Patricia, alla volta di Benicassim: “Vado con tutta la famiglia, li c’√® il mio fisioterapista, Ruben Pons, che conobbi a Liverpool. Voglio lavorare questi giorni che sono importanti per la prossima stagione. In Italia o in Spagna? (ride, ndr). Vorrei saperlo gi√†. Se con Lopetegui o Inzaghi? Lopetegui sa come ottenere il meglio da me. Lo dicevo l’altro giorno con un amico. Mi conosce e sa gestire l’aspetto psicologico. Tengo conto di questo, √® un allenatore “mentale”. La differenza la fa la testa, quello che vuoi lo si pu√≤ ottenere.

M.B.

Follow LAZIALITA on Social
0