Milinkovic – Mauri: “Lotito ha capito che con i soldi che entrerebbero dalla sua vendita si potrebbe fare una squadra da Champions League”

 

milinkovic-savic-esultanza-lazio-settembre-2018

La questione Milinkovic-Savic tiene ancora banco. Un possibile trasferimento del calciatore serbo monopolizza il mercato in uscita in casa Lazio. Un possibile addio del centrocampista non è più un tabù. L’interessamento di molte grandi società, Juventus in primis, sembra spingere il ventiquattrenne lontano da Roma. Le dichiarazioni di Lotito rilasciate alla Gazzetta dello Sport sembrano non lasciare dubbi.

“Se una squadra vuole Milinkovic deve tener conto di quello che chiede Lotito per il suo cartellino perché, essendo il proprietario della squadra, è lui che decide il prezzo. Alla fine il giocatore ha un contratto con la Lazio e quindi se nessuno soddisfa le richieste del Presidente il calciatore rimane a Roma – ha dichiarato Stefano Mauri durante la quotidiana puntata di ‘Quelli che’ -. Lotito si è reso conto che deve dare la possibilità a Milinkovic di andare via. Ha capito che con i soldi che entrerebbero con la sua vendita si può fare una squadra competitiva che possa lottare per la Champions League. Quindi credo che abbia compreso che per una società sia anche giusto vedere, naturalmente al prezzo giusto”.

Il futuro del centrocampista è in mano al patron biancoceleste che è disposto a valutare le offerte che potrebbero arrivare a Formello. “Nessuno dice che Milinkovic se ne vuole andare o che la società lo vuole vendere – continua l’ex capitano biancoceleste -. È normale che dal punto di vista professionale un giocatore vuole crescere. Per ora la Lazio non è una società di arrivo ma di transito. Questo non vuol dire che non è una squadra di valore. Io credo che ci sia un cambiamento di rotta perché oggi Lotito dice, contrariamente a quanto fatto in passato, che i giocatori sono i suoi e non sono sul mercato ma comunque è disponibile ad ascoltare tutte le offerte”.

 

 

Follow LAZIALITA on Social
0