‘Quelli Che..’ – Rambaudi: “La Serie A il prossimo anno sarà più combattuta. Se va via Milinkovic bisogna prendere un suo sostituto e un nuovo Klose”

 

Milinkovic-Savic

 

La Serie A il prossimo anno potrà riservare grandi sorprese. Le pretendenti per lo scudetto aumentano di numero. Inter, Milan e Napoli proseguono senza sosta la loro corsa per crescere nell’organico e come squadra. Un fatto che la società biancoceleste non può sottovalutare se vuole continuare ad essere una delle pretendenti per la prossima Champions League.

“La sensazione è che tutte le squadre stanno migliorando. Inter, Napoli e Juve sono un esempio. Giampaolo può valorizzare il Milan e ha la possibilità di gestire una grande rosa. Conte è il numero uno come allenatore e con lui l’Inter può raggiungere gli obiettivi che verranno prefissati – così il mister Roberto Rambaudi intervenendo ai microfoni di ‘Quelli Che’ -. L’Inter ha la disponibilità economica di realizzare le richieste del suo allenatore. Inoltre le qualità di Conte e di Marotta permettono alla squadra milanese di diventare una vera pretendente per la vittoria del campionato. L’anno prossimo sarà un esame importante per la Lazio, l’allenatore e i giocatori perché si vedrà il vero valore di tutti”.

Quali saranno gli obiettivi della società biancoceleste è presto per dirlo. Tutto dipenderà dal mercato estivo e dai prossimi arrivi in squadra. “Io mi accontenterei per l’anno prossimo di fare un campionato simile a quelli degli ultimi due anni. La Lazio non è né inferiore e né superiore rispetto alle prime quattro squadre di quest’anno. Bisogna vedere il mercato come si evolverà – continua Rambaudi -. Per fare il salto di qualità ci vogliono calciatori importanti. Alcuni grandi giocatori molto probabilmente lasceranno Roma. Uno tra Luis Alberto e Milinkovic saluterà la capitale. Il serbo torna nuovamente ad essere un calciatore che monopolizza il mercato in uscita per la Lazio e i contatti tra Lotito ed Agnelli sembrano delineare il prossimo futuro del centrocampista. Le voci di un addio di Luis Alberto non trovano alcuna conferma. Lo spagnolo è un giocatore su cui Inzaghi punta per la prossima stagione e così, salvo imprevisti, sembrerebbe difficile un suo addio. Ripartire su solide fondamenta è importante per poter costruire un edificio stabile. Per questo lasciare andar via entrambi i calciatori non è pensabile se si vuol fare crescere il progetto fin qui promosso. “A Roma in due anni e mezzo abbiamo conosciuto un ottimo lavoro. La squadra è caratterizzata da un quadro composto da pezzi importanti che potrebbero farla diventare grande – conclude Rambaudi -. Se viene ceduto uno di questi allora bisogna prendere un giocatore che lo potrebbe sostituire ed un altro che possa permette di fare il salto di qualità. Se va via Milinkovic, per esempio, si deve pensare ad un suo sostituto del calibro di Benassi e, inoltre, a portare a segno un colpo di mercato come lo è stato Klose. Bisogna alzare il livello ed è riguardo a questo che mi aspetto un qualcosa di più dalla società”.

Follow LAZIALITA on Social
0