Le PAGELLE di Guido De Angelis: Correa e Caicedo continuano a far bene. Luis Alberto decide, bravo Proto

Schermata 2019-05-11 alle 20.12.48

CAGLIARI, Sardegna Arena – A quattro giorni dalla finale di coppa Italia, la Lazio vince in Sardegna con una prova convincente per larghi tratti. Come di consueto a margine del match arrivano le pagelle del nostro direttore, Guido De Angelis.

 

PROTO 6,5 РMette in campo una prestazione da titolare. Esegue due grandi interventi nel secondo tempo, non ha paura di uscire. Unica macchia, il pallone che non riesce a trattenere in uscita alta, nel finale in area di rigore. Per il resto, buonissimo esordio in Serie A.

LUIZ FELIPE 5,5 РIn molti lo invocano titolare, poi però ogni tanto sbaglia anche lui, fidandosi forse troppo dei suoi mezzi.

ACERBI 6,5 – Buona partita la sua, √® stata l’unica certezza in difesa per tutta la stagione.

RADU 6 РSi vede che non è al meglio, prende anche un giallo nella prima frazione di gioco. Prova non esaltante, ma mette minuti importanti nelle gambe (BASTOS 6 РMeno brillante rispetto alle ultime uscite, Pavoletti sorprende sul gol sia lui sia Acerbi. Tutto sommato pratico).

MARUSIC 6¬†–¬†La sua gara non √® bellissima, ma sufficiente. Conosciamo i suoi limiti, si sacrifica e tenta di fare da sponda sui rilanci di Proto. Non va troppo in difficolt√†.

PAROLO 6,5 – Prova sufficiente, nel primo tempo devia involontariamente un tiro di Caicedo. Si inserisce spesso, poi nella ripresa cala di rendimento. √ą tornato il Parolo che conosciamo.

BADELJ 6,5¬†– Sbaglia quasi nulla. Oggi, con¬†lui in campo, la Lazio gira bene, ha il possesso del pallone. Forse non sarebbe dovuto uscire cos√¨ presto dal campo, pensando anche alla finale (CATALDI 6 – La Lazio si abbassa e lui √® chiamato a rincorrere gli avversari. L’impegno c’√® sempre, subisce un bruttissimo fallo da Barella nel finale di gara. Cogliamo l’occasione per fare ancora gli auguri al neo-pap√† biancoceleste).

LUIS ALBERTO 7,5 – Sbaglia un gol facile, ma dopo si fa perdonare realizzando la rete che sblocca la partita e confezionando un grande assist per Correa. Nel secondo tempo ogni tanto sbaglia qualche pallone (IMMOBILE s.v. – Qualche minuto a fine partita per assaporare il campo un’ultima volta prima della finale).

LULIC 6,5 РSi propone in fase di spinta, prova a dare una mano in difesa quando serve. La differenza, quando è in campo, si nota.

CORREA 7,5 РSi accende e gli avversari vanno in difficoltà. Triangolazioni, tocchi di classe, giuste letture delle ripartenze. Il gol (non segnava in campionato dal 25 novembre) è la ciliegina sulla torta.

CAICEDO 6,5 – Meno incisivo rispetto alle ultime uscite, ma come al solito ha l’occasione che potrebbe aprire il match. √ą Parolo, suo malgrado, a deviare il pallone fuori. Prova scambi con i compagni di squadra, spesso gli riescono. Buona prova.

 

INZAGHI 6,5 – Non attua un grosso turnover, ma viene ripagato in pieno dai suoi che per oltre un’ora di gara dominano l’avversario. La vittoria era fondamentale per dare un po’ di serenit√† e carica prima della finale di coppa Italia. Ora la testa va solo l√¨, appuntamento a mercoled√¨ con Atalanta-Lazio.

Follow LAZIALITA on Social
0