Il Messaggero – La rivoluzione di Lotito non si ferma a D’Angelo: c’è la Nastri, ex Fininvest

 

Claudio-Lotito-e1555338961822

Claudio Lotito ha pronta la grande rivoluzione per la sua Lazio. Un restyling che inizialmente riguarderà le figure manageriali del club. Pochi giorni fa l’ufficializzazione di Nicolò D’Angelo che avrà la gestione globale della Lazio e delle altre società del gruppo Lotito. L’ex Questore di Roma curerà la sicurezza volta a tutelare i dipendenti e tutti gli asset aziendali. Lo stesso si occuperà di verificare le procedure societarie in conformità alla normativa vigente (modello ex d.lgs. n. 231/2001), compresa la sicurezza informatica. Entro la prossima settimana ci sarà un nuovo ingresso, si tratta di Anna Maria Nastri. Classe 1965 ex donna di fiducia di Berlusconi per cui per anni ha curato da Direzione sviluppo di Publitalia ‘80, l’area Manager e la ricerca sponsor per Fininvest. Parla correttamente inglese e francese. Alla Lazio si occuperà dell’area business ossia il controllo dei contratti dei giocatori, delle sponsorizzazioni e con uno sguardo anche al marketing. E da quanto filtra ci saranno altre grandi novità a fine stagione.
LE INIZIATIVE
Presentata ieri la maglia con cui la Lazio sfiderà nell’ultimo atto l’Atalanta. Intanto prosegue a gonfie vele la vendita dei biglietti per la finale di Coppa Italia: restano biglietti solo in Tevere e Monte Mario. In vista della Finale via alle iniziative promosse dalla Lega di Serie A. Da ieri è possibile scarricare l’app Tim Cup Finale 2019 fan+ che consentirà ai tifosi di vivere la finale anche in maniera virtuale con giochi, contenuti esclusivi e seguire lo streaming con la possibilità di scegliere l’inquadratura. Lunedì la Charity Gala Dinner per finanziare la ricerca contro il tumore al seno.

Emiliano Bernardini
Valerio Cassetta

Follow LAZIALITA on Social
0