Le PAGELLE di Guido De Angelis: una Lazio da ritrovare per la finale

ROMA, Stadio Olimpico – La Lazio perde in casa contro l’Atalanta, che ottiene il successo in rimonta tra primo tempo e ripresa. Il gol di Parolo apre le danze, ma ci pensano poi gli avversari a ribaltare la gara giocata tra sole e diluvio. Come di consueto a margine del match, arrivano le pagelle del nostro direttore, Guido De Angelis.

 

STRAKOSHA 5 – Salva qualche tiro nel primo tempo, poi non può nulla in occasione dei gol.

WALLACE 3 – I fischi sono sia per lui sia, forse, per Inzaghi. Il giocatore era nervoso già nel primo tempo. Sbaglia tutto quello che c’è da sbagliare, doveva uscire dalla gara durante l’intervallo.

ACERBI 5,5 – Oggi va in difficoltà anche lui. Soffre qualche accelerazione di Zapata.

BASTOS 6,5 – Prende l’ammonizione ma è il migliore della difesa. Bene anche quando si propone (NETO s.v.).

ROMULO 5 – Si vede poco, Castagne lo blocca spesso. Non segue l’avversario in occasione del secondo gol degli ospiti.

PAROLO 6 – Si salva col gol, prova a rincorrere tutti in mezzo al campo. A tratti dialoga bene con gli attaccanti.

LEIVA 6 – Fa molta fatica, ma strappa la sufficienza (BADELJ s.v.).

LUIS ALBERTO 5 – Prova, ma non riesce. Ci aspettiamo che prenda per mano la squadra, questo non accade: sbaglia, perde di qualità. Ha deluso fin qui, speriamo si faccia trovare pronto per la finale del 15 maggio, quando dovrà regalarci di più.

CAICEDO 6,5 – È un peccato vederlo uscire al 54’, strappa applausi. Avremmo voluto vederlo per più minuti in campo (CORREA 5 – Entra in campo, ma non è efficace come al solito)

IMMOBILE 5 – Inizia col piglio giusto, poi comincia a sbagliare. Commette un errore pesante nel contropiede 3 vs 3 durante il primo tempo: nell’azione successiva segnerà l’Atalanta. Nella ripresa è lui l’unica punta, ma non si fa vedere in campo.

 

INZAGHI 4 – Mi dispiace dirlo, ma oggi prende l’insufficienza. Avrebbe dovuto far uscire Wallace che era in difficoltà. Voglio bene a Simone, ma ha sbagliato nel momento decisivo. Caicedo non deve uscire, è un giocatore in fiducia, come Bastos e sarebbe dovuto rimanere in campo. Per vincere oggi avrebbe potuto rischiare anche Correa più le due punte nel secondo tempo.

Follow LAZIALITA on Social
0