CONFERENZA – Inzaghi: “Niente cali di concentrazione, voglio l’Europa tramite il campionato. Caicedo-Correa? Coppia provata, ma…”

inzaghi conferenza 18:19

FORMELLO РIn seguito al passaggio del turno in coppa Italia a Milano, la Lazio, lanciata verso la finale del trofeo nazionale, torna a giocare in campionato. Domani le aquile dovranno affrontare la Sampdoria di Giampaolo, nel match che andrà in scena alle 18:00, poco prima del posticipo tra Torino e Milan. Alla vigilia del match, Simone Inzaghi ha parlato in sala stampa.
Queste le dichiarazioni del mister.

 

Che cosa ci dobbiamo aspettare dalle ultime 5 domeniche di campionato?

Il nostro obbligo √® quello di sapere che mancano 6 partite e devono essere 6 finali per noi. Ci aspettano gare non semplici, dobbiamo affrontarle nel migliore dei modi. Non dobbiamo dipendere solo dalla coppa Italia: il nostro percorso deve valere l’Europa anche in campionato.

 

Come si alzano le attenzioni di un gruppo per giocare sempre alla stessa maniera?

Nel girone di andata¬†il problema era il contrario. √ą difficile da dare una spiegazione precisa. Su 4 partite a San Siro ne ho vinte 3, la quarta l’ho persa per episodi, e in quel match il migliore in campo √® stato il portiere avversario. Siamo un gruppo con dei valori, una squadra che non molla niente, e queste cose non devono succedere.

 

Le occasioni perse con SPAL, Sassuolo e Chievo possono diventare un tormentone alla luce di quello che sarà il risultato finale in campionato?

Bisogna guardare il futuro. Il futuro dice Sampdoria, √® una squadra con grandi individualit√†. Bisogna fare attenzione, abbiamo avuto 3 giorni dalla partita di mercoled√¨ che √® stata molto tirata. Ho¬†visto bene i ragazzi, sceglier√≤ la formazione che mi dar√† pi√Ļ garanzie.

 

Com’√® possibile la differenza tra la Lazio vista col Chievo e quella di Milano?

Il primo fattore √® che siamo rimasti in 11. Se fossimo rimasti in 10 contro il Milan, probabilmente non saremmo arrivati in finale. Ora bisogna¬†guardare avanti con fiducia.¬†√ą la terza finale in tre anni che fanno questi ragazzi. √ą un ottimo obiettivo raggiunto, ma dobbiamo guardar prima agli impegni in¬†campionato, poi alla finale. Dopo ancora, avremo altre due partite importanti¬†di campionato.

 

Quanto è forte il rammarico sui punti persi con le piccole?

Avevamo vinto a San Siro il 31 marzo facendo una buona gara e abbiamo mollato la presa, cosa che mi ero raccomandato di non fare quella volta e l’ho ripetuto anche adesso. Non deve pi√Ļ succedere, pu√≤ accadere, ma noi non¬†dobbiamo mollare di un centimetro.

 

Qual √® la situazione al livello degli infortunati? C’√® qualcuno che deve riposare?

Per quanto riguarda i convocati, Durmisi ha un risentimento. Berisha √® out, Milinkovic e Luis Alberto sono squalificati. Radu non ha recuperato, e Lukaku non c’√®. Io ho una rosa importante, devo scegliere domani. I giocatori davanti mi stanno dando molte soddisfazioni. Ho provato Caicedo con Correa davanti, ma le scelte del sabato possono cambiare il giorno dopo. Wallace non si √® infortunato in spiaggia, ma si √® infortunato contro l’Inter, √® un giocatore che considero. Mi sta soddisfacendo, potrebbe esserci un’occasione per lui, fermo restando il buon livello espresso da Bastos, Patric e Ramos. Decider√≤ dopo il risveglio che avremo domani.

 

Immobile ha fatto una grande partita di sacrificio. Ci sar√† la possibilit√† di farlo riposare¬†e averlo al 100% per la finale di coppa Italia? Ora √® pi√Ļ un uomo assist…
Non bisogna guardare solo le sue prestazioni¬†per i gol. Ha fatto una grandissima partita a Milano, ha fatto l’assist per Correa. Ha giocato tanto, bisogner√† valutare la condizione, sembra che abbiano recuperato bene sia lui sia Correa: l’argentino non era al 100% col Chievo. Caicedo sta bene, devo gestire il groppo. Per me non √® stato semplice lasciar fuori Caicedo a San Siro. Devo fare delle scelte sempre che ritengo giuste. Ho l’obbligo di fare le scelte pi√Ļ giuste secondo me.

 

Ha mai pensato l’idea di schierarli tutti e tre contemporaneamente in attacco? La finale di coppa Italia preferisce giocarla durante il campionato o a fine stagione?

Avrei preferito giocarla alla fine. Inserisci una finale bella da vivere, ma dopo quella finale mancheranno due partite. Il calendario è stato fatto, ma il risultato potrà lasciare delle dure conseguenze sulle due squadre. Assieme a Leiva e Parolo penso che possa giocare Cataldi, anche se posso schierare Badelj. Ci ho pensato a inserire tutti e tre davanti, ma non credo avverrà domani.

 

Cosa cambia senza Milinkovic e Luis Alberto?

Sono due assenze importanti, a cui vanno aggiunte le altre. L’altro neo della mia squadra, oltre ai cali di concentrazione, √® quello di non aver potuto avere tutti a disposizione contemporaneamente. Sono cose che capitano, non ho nessun timore.

 

Potrebbe essere confermato Badelj? Perché ha questa smania di cambiare in difesa?

Per quanto riguarda la difesa, devo ancora scegliere. Ho 5 giocatori a disposizione, non c’√® Radu. Vedr√≤ quale sar√† la soluzione migliore. Badelj √® un vertice basso che all’occorrenza pu√≤ fare la mezz’ala. Lo ha fatto gi√† in passato. Domani potr√† esserci una chance per lui, per Cataldi, o per Jordao che sta lavorando molto bene.

 

 

 

Follow LAZIALITA on Social
0