Finale meritata per una Lazio ‘pazzesca’

Schermata 2019-04-24 alle 22.57.53

 

MILANO, Stadio Giuseppe Meazza – La Lazio passa a San Siro con una grande gara, annichilendo il Milan in trasferta. È Correa l’uomo decisivo, che trasforma in gol l’assist di Immobile e porta i compagni in finale. Come di consueto a margine del match arrivano le pagelle del nostro direttore, Guido De Angelis.

 

STRAKOSHA 6,5 – Poco impegnato, risponde con grande precisione e attenzione tra i pali.

LUIZ FELIPE 6 – Il giallo fa abbassare il voto. Buona partita la sua, anche se a volte rischia qualche passaggio.

ACERBI 6,5 – Gli attaccanti avversari non vedono mai il pallone, il comandante della difesa non corre mai errori.

BASTOS 7 РGrandissima partita la sua. Uno dei migliori della Lazio, non sbaglia una gara da tanto tempo, oggi ̬ impeccabile, gli manca solo il gol. Forse abbiamo trovato lo schieramento definitivo per la difesa.

ROMULO 7 – Laxalt lo butta giù mille volte, lui si rialza e corre più veloce. Puntuale in chiusura, bravo in fase di spinta.

MILINKOVIC-SAVIC s.v. – Dispiace per l’infortunio dopo nemmeno un quarto d’ora. Speriamo non sia un problema serio (PAROLO 6 – Si mette in mezzo al campo, aiuta Leiva, non soffre contro Bakayoko e Kessié).

LEIVA 7 – Ragiona, dà sicurezza in mezzo al campo. Conosce i momenti della partita, non sbaglia mai.

LUIS ALBERTO 7 – Nel primo tempo pesca più volte i compagni in area, è autore di grandi cross dalla bandierina. Doveva farsi perdonare la brutta reazione di fine gara contro il Chievo Verona (BADELJ s.v. – Qualche minuto per fare possesso palla, non sbaglia).

LULIC 6,5 – Corre senza sosta, aiuta Bastos in difesa e spinge in avanti la sua Lazio.

CORREA 8 – Decide la gara con un gran gol di precisione, dopo aver creato tanto e sbagliato qualche occasione. È una bellezza quando si accende (CAICEDO 6,5 – Peccato per la simulazione in area di rigore, macchia la sua partita. Per il resto, il suo ingresso in campo è buono).

IMMOBILE 7 – Il voto potrebbe essere leggermente inferiore, ma l’impegno di oggi è pazzesco. Grande l’assist per Correa, peccato per i tanti gol sbagliati. Pur non essendo periodo, come si suol dire, riesce a realizzare l’ennesimo passaggio vincente per i compagni.

 

INZAGHI 9 – Mette in campo la formazione migliore, non sbaglia i cambi e trionfa a San Siro dopo la sconfitta di 10 giorni fa condizionata da diversi episodi arbitrali. Bellissima la corsa verso il Tucu in occasione del vantaggio, fuoriesce tutta la voglia di vincere e l’attaccamento di Simone a questo club. Lui non ha mai abbassato l’attenzione.

Follow LAZIALITA on Social
0