UN OCCHIO AL CAMPIONATO – Juve campione d’Italia. L’Atalanta espugna Napoli e sale al quarto posto, tonfo Lazio. Top Zapata, shock Audero

 

emanuel_vignato_lazio_chievo_2019_lapresse

di G.Jacopo Romagnoli

La 33esima giornata ha portato degli sviluppi importanti, soprattutto in ambito Champions League. L’Atalanta, espugnando Napoli, raggiunge il Milan al quarto posto. Inter e Roma non si fanno male, il Torino vince una partita fondamentale a Genoa e si porta a -3 dal quarto posto. Scivolone clamoroso all’Olimpico della Lazio contro il già retrocesso Chievo Verona, complicando tantissimo la sua corsa verso l’Europa che conta. La Juve battendo la Fiorentina si è laureata per l’ottava volta consecutivamente Campione d’Italia. Ecco il riepilogo completo di questa emozionante giornata di campionato.

download

LOTTA CHAMPIONS SENZA ESCLUSIONE DI COLPIL’Atalanta fa un clamoroso passo in avanti andando a vincere in rimonta al San Paolo. Il Napoli era passato in vantaggio grazie al gol di Mertens, ma nella ripresa le reti di Zapata e Pasalic hanno ribaltato completamente la partita e forse anche la lotta alla Champions. Ora i bergamaschi si trovano al quarto posto insieme al Milan. Proprio i rossoneri non riescono ad andare oltre l’1-1 a Parma. La squadra allenata da Gattuso era passata in vantaggio con Castillejo, ma una punizione magistrale a 3 minuti dal termine da parte di Bruno Alves ha impattato il risultato definitivamente sull’1-1. Stesso risultato al Meazza tra Inter e Roma, le due squadre non si fanno male, al gol di El Shaarawy risponde Perisic. L’inter rimane stabilmente al terzo posto, mentre i giallorossi restano sesti ad un punto dal quarto posto. Balzo in avanti fondamentale per il Torino che espugna Marassi grazie ad Ansaldi. Crolli clamorosi e roboanti per Sampdoria e Lazio, rispettivamente contro Bologna e Chievo. Per queste squadre, anche se la matematica non lo esclude, rimane solo la lotta per la prossima Europa League.

212108086-5b36f74e-5559-4bb2-aa70-32866124eef5

L’APPASSIONANTE ZONA RETROCESSIONE – Il Cagliari inguaia sempre di più il Frosinone, sempre più vicino alla retrocessione. Passo in avanti importantissimo per i sardi. La partita è decisa da un rigore di Joao Pedro. La Spal vince lo scontro diretto ad Empoli, trovando probabilmente i punti decisivi validi per la salvezza. La situazione dei toscani si fa sempre più complessa. L’Udinese non ne approfitta e pareggia in casa contro il Sassuolo, le reti di Sensi e l’autogol di Lirola fermano il match sull’1-1. Fondamentale successo per il Bologna che schianta 3-0 la Samp. Il vero protagonista del match è però il portiere dei doriani Audero, autore di tre errori da matita rossa.

download (1)

TOP&FLOPPetagna è l’uomo della settimana, la sua doppietta e più in generale la sua stagione sta aiutando gli estensi a rimanere ancora una volta in Serie A. I gol per lui in campionato sono 14, mai così bene in carriera. Anche Zapata merita di stare in questa speciale classifica, per lui gol e assist contro il Napoli, sono valsi il successo al San Paolo e il quarto posto in coabitazione con il Milan. Per concludere in questa lista ci finisce anche Mihajlovic, che da quanto si è insediato sulla panchina del Bologna ha ottenuto risultati straordinari che la stanno portando ad una salvezza che fino a qualche settimana fa sembrava quasi improbabile.

zapata.atalanta.esulta.napoli.2018.19.750x450audero-mano-davanti-sampdoria-inter

FLOP – Giornata da dimenticare per Audero, decisivo in negativo nella dura sconfitta della sua Sampdoria contro il Bologna. 3 gol subiti, 3 errori, in special modo il terzo è da horror. Brutto pomeriggio passato anche per Milinkovic Savic, si fa espellere nel primo tempo a causa di un folle gesto di reazione ai danni di Stepinski. Il suo rosso risulterà decisivo ai fini del risultato finale.

J.R.

 

 

Follow LAZIALITA on Social
0