CONFERENZA – Inzaghi: “L’espulsione un’ingenuità che ci è costata cara, serviva la giusta mentalità. Ho le mie responsabilità”

inzaghi

di Marcello Baldi

Il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa al termine dell’amara sconfitta in campionato contro il Chievo per 1-2:

Questi due giorni aveva parlato coi ragazzi, dovevamo mantenere la giusta concentrazione. L’espulsione ci è costata la partita. Abbiamo riprovato a riaprirla con gli episodi, ma l’espulsione è un’ingenuità pagata a caro prezzo. Le mie responsabilità? Io sono a capo della squadra, le responsabilità sono mie e dovevamo vincere. Nove volte su dieci in inferiorità le perdi. Il primo caldo, la mancanza dei tifosi ed altre cose hanno aiutato negativamente. Ho dovuto fare due cambi subito per infortunio ed esigenze tattiche. ll secondo gol era da evitare. Ora dobbiamo essere lucidi per la Coppa Italia. Cosa è successo ad inizio secondo tempo? Dovevamo rientrare in un altro modo, il primo gol meriti a Vignato, il secondo e un errore nostro. Spiace perché rallenta la nostra classifica. Bisogna dimenticare e ritrovare forza e voglia per giocarci al meglio la semifinale. 

Quattro tiri in porta in novanta minuti? Cioè che abbiamo creato in 10 non era facile, partita viziata dall’espulsione, poi un approccio sbagliato. L’Europa League? Ora dobbiamo resettarci e lasciare il campionato da parte. Martedì abbiamo questa sfida fondamentale da giocare al meglio, poi dobbiamo certamente entrare in Europa. Milinkovic e Luis Alberto non ci saranno, saranno assenze importanti. Sergej è stato ingenuo. È giovane ma esperto, gli avevo detto che serviva rispetto. Come accade nel calcio, le ingenuità le paghi sulla tua pelle”.

M.B.

Follow LAZIALITA on Social
0