FORMELLO – Acerbi e Immobile inamovibili, dubbi a centrocampo. Più Romulo di Marusic, Berisha di nuovo ko

 

inzaghi.lazio.applaude.2018.750x450

FORMELLO – Mai come questa volta la formazione della Lazio sembra un rebus. Inzaghi si ritrova con la squadra al Fersini al termine di una settimana intensa, densa di impegni, ricca di gioie ma anche delusioni, e la sconfitta di Ferrara dovrà servire da lezione. Non si allenano Lukaku e Berisha. I due calciatori non saranno convocati. Se per il primo non è una novità, il kosovaro invece aveva partecipato alle due trasferte per poi fermarsi per un indolenzimento al polpaccio. Le certezze anti-Sassuolo (si gioca domani alle ore 18) sono tre: la prima si chiama Thomas Strakosha, la seconda Francesco Acerbi, la terza risponde al nome di Ciro Immobile. L’asse della squadra è fatto, mentre sul faro rimangono alcuni dubbi. Lucas Leiva non è al meglio, ha giocato sempre e avrebbe bisogno di rifiatare, con Badelj e Cataldi che scalpitano. Anche Parolo, che nelle ultime gare si è sempre accomodato in panchina, può sperare in una chance. Sono proprio il centrocampista di Gallarate e Badelj ad avere maggiori chance, essendo stati provati a centrocampo nella giornata di oggi assieme a Milinkovic e nella giornata di ieri assieme a Luis Alberto. “Non mi farò condizionare dai diffidati, penso solo al Sassuolo“, ha dichiarato Simone Inzaghi in conferenza. Difficile pensare che tre pilastri della Lazio cd. “formato fantasia” possano essere fatti fuori dall’elenco dei titolari della partita di domani, data l’importanza del match. Ecco perché è probabile che almeno due tra Leiva, Milinkovic, Luis Alberto e Correa ci saranno dal primo minuto. Il tecnico biancoceleste si prenderà qualche ora per decidere se confermare il terzetto delle prove della mattinata Parolo-Badelj-Milinkovic rinunciando a Luis Alberto, se far rifiatare il serbo o se proseguire sulla linea che ha portato la Lazio a ridosso delle prime del campionato. Conterà molto la condizione fisica, il modo in cui i calciatori hanno recuperato dalle fatiche del turno infrasettimanali ed anche il fatto che la prossima settimana sarà “libera”, essendo stato il recupero con l’Udinese procrastinato a mercoledì 17 aprile. Sulla destra Romulo appare in lieve vantaggio su Marusic (anche se Inzaghi ha sempre preferito Adam dall’inizio, salve le gare con Empoli e Inter), a sinistra invece Lulic sembra certo del posto, con Durmisi che non ha ancora offerto le garanzie per poter sperare di iniziare dal primo minuto. In difesa Radu si è allenato ancora una volta dopo la seduta svolta ieri, dunque si candida per un posto da titolare. Alla sinistra di Acerbi giocherà con tutta probabilità il romeno, mentre Luiz Felipe si contende con Bastos la maglia di centrale destro. Dovrebbe spuntarla il brasiliano. In avanti con Immobile ci sarà uno tra Correa e Caicedo: entrambi non sono al meglio, la decisione verrà presa a poche ore dal calcio d’inizio. Meno probabile il ritorno all’antico di Luis Alberto: difficilmente lo spagnolo agirà alle spalle di Immobile. La formazione che andrebbe delineandosi sarebbe composta da Strakosha, Ramos, Acerbi e Radu, poi Romulo, Milinkovic (o Parolo), Badelj (comunque in dubbio con Leiva), Luis Alberto, Lulic, Correa e Immobile, con Caicedo in ballottaggio con lo spagnolo. Un weekend importantissimo e un appuntamento delicatissimo da non sbagliare. Col Sassuolo servono solo i tre punti. Al di là degli uomini.

Follow LAZIALITA on Social
0