Italia 2-0 Finlandia: i giovani ripagano Mancini, assist Immobile. Difesa da rivedere

Soccer: Euro 2020 qualifying match; Italy-Finland

di Marcello Baldi

 

UDINE – Parte con il piede giusto il cammino di qualificazione ai prossimi Europei del 2020 per l’Italia di Roberto Mancini.
Alla Dacia Arena, gli Azzurri si sono imposti per 2-0. Il giovanissimo schieramento del CT d√† i suoi frutti: le reti di Nicol√≤ Barella e di Moise Kean (primo 2000 della storia a segnare con la maglia della Nazionale e secondo azzurro pi√Ļ giovane di tutti i tempi) ne sono la dimostrazione pi√Ļ lampante.

IL MATCH РLa formazione di partenza vede Donnarumma tra i pali, con la coppia centrale Bonucci e Chiellini a fare da scudo. Biraghi e Piccini, terzino del Valencia, sulle fasce. Verratti e Jorginho davanti la difesa, con Barella dietro i tre attaccanti: Immobile a fare da centravanti, con Kean e Bernardeschi ai suoi lati.

Il vantaggio firmato Nicol√≤ Barella arriva gi√† al settimo minuto. Palla inattiva calciata da Verratti, la retroguardia finlandese spazza: il centrocampista del Cagliari calcia al volo da fuori, il tiro √® deviato da un difensore e spiazza l’incolpevole Hr√°decky.¬†1-0¬†Italia e gara subito in discesa. La squadra di Mancini concede molto poco per tutto il primo tempo, senza riuscire tuttavia a rendersi pericolosa in maniera concreta. Nella ripresa, nonostante il dato sul possesso palla sia notevolmente in favore della squadra di Mancini, gli ospiti riescono in un paio di circostanze a rendersi pericolosi. La poca qualit√† dei giocatori evita per√≤ il peggio agli Azzurri che al 74′ trovano il raddoppio.
Ciro Immobile prende palla, si accentra in area di rigore e serve Kean in area di rigore. Lo juventino è freddo sotto porta: apre il piatto sinistro ed insacca la sua prima rete con la maglia italiana.
Entra Quagliarella, che rileva l’attaccante biancoceleste, il cui impatto sulla gara √® di livello: prima un colpo di testa parato miracolosamente dal portiere avversario, poi un legno colpito con il destro ad incrociare.
Esordio anche per il giallorosso Zaniolo.

NEL COMPLESSO – Le note positive del match sono identificabili nell’impatto dei giovani, in particolare proprio gli autori dei gol, in campo internazionale. Barella si √® imposto come migliore in campo, a scapito dei compagni di reparto Verratti e Jorginho, apparsi pi√Ļ imprecisi, in particolare il giocatore del Chelsea risultato ampiamente insufficiente.
Deludente¬†la prestazione di Federico Bernardeschi, apparso in ottima condizione fisica ma anch’egli¬†impreciso e autore di scelte sbagliate, soprattuto nel momento del passaggio chiave. Gara generosa per Immobile, il quale non riesce a sbloccarsi con Mancini ma che permette al compagno di reparto, Kean, di realizzare la sua prima rete in carriera. Difesa da rivedere: la Finlandia √® stato un banco di prova abbastanza agevole, ciononostante la retroguardia ha mostrato diverse lacune, lasciandosi infilare pi√Ļ volte in maniera talvolta ingenua. Piccini, vistosamente emozionato ma autore di una discreta prova nel complesso, √® autore di qualche evidente imprecisione. Nel ruolo di terzino, complice l’infortunio di Florenzi, mancano al momento valide alternative.

M.B.

Follow LAZIALITA on Social
0