Luis Alberto il migliore, la Lazio strappa applausi col bel gioco

5D901A49-D786-4549-A4D0-CCD5533073D1

 

ROMA, Stadio Olimpico – La Lazio allunga la striscia di risultati utili: dopo la vittoria nel derby e il pareggio di Firenze, arriva la vittoria in casa contro il Parma. Pratica chiusa in 45 minuti, con i gol dei centrocampisti. Al termine del match, vinto 4-1 (ininfluente il gol di Sprocati, in prestito ai gialloblu proprio dai capitolini), arrivano le pagelle del nostro direttore, Guido De Angelis.

 

STRAKOSHA 6 – Non viene quasi mai impegnato, ma come sempre non dà sicurezza quando c’è da ripartire e impostare. Non esce. Né dai pali, né quando si fa male alla spalla (facendo tremare un po’ tutti).

PATRIC 7 – Partita buona la sua. Ferma sempre Gervinho, in attacco dà una mano a Marusic con le sovrapposizioni. Chiude tutto ciò che può in difesa. L’unica macchia è sul gol del Parma: commette un grave errore di valutazione.

ACERBI 6,5 – Ordinaria amministrazione la sua.

RADU 6,5 – Buona partita, difficilmente va in difficoltà.

MARUSIC 7 – Apre le marcature, attacca bene sulla destra, facendosi sempre trovare pronto.

MILINKOVIC-SAVIC 7 – Si sacrifica partendo come al solito un po’ più dietro. Protegge il pallone, imposta l’azione e serve l’assist per Marusic. Non brillantissimo, ma concreto. Strappa applausi per una giocata di classe a metà secondo tempo.

LEIVA 7 – Protegge la difesa e comanda la linea di centrocampo. Nessuno riesce a superarlo di testa (CATALDI 6 – Entra a risultato acquisito, prova a sorprendere Sepe con un destro da fuori).

LUIS ALBERTO 8 – Due gol e un assist raccontano molto della sua partita. Lo spagnolo appare ispirato, muove bene il pallone quando c’è da impostare. Bella la dedica a Guido Guerrieri, dopo la scomparsa del papà.

LULIC 7 – Realizza un gran gol dalla distanza su uno schema da calcio d’angolo. Corre a non finire, è spesso nelle azioni offensive della Lazio. Grande Senad (DURMISI s.v.).

CORREA 7 – Panico per le difese avversarie. Danza spesso sul pallone, offrendo imprevedibilità all’attacco della Lazio.

CAICEDO 6,5 – Inizia bene la partita, cercando di impensierire Sepe. Poi man mano cala di rendimento, ma la prestazione è positiva (NETO 6 – Entra poco nelle occasioni offensive della Lazio, ma a dire il vero fa il suo ingesso quando il risultato era già raggiunto).

 

INZAGHI 8 – In conferenza aveva chiesto i gol dei quinti e dei centrocampisti. Il mister è stato accontento dai suoi, con la doppietta di Luis Alberto che si incastona tra le reti di Marusic e Lulic. Il modulo con Luis Alberto e Milinkovic interni continua a dare soddisfazioni, nonostante i due debbano spendere un po’ di più. La sua Lazio strappa applausi. Tutti meritati.

 

FOTO: A. Fraioli.

Follow LAZIALITA on Social
0