Badelj si unisce al ricordo di Astori: “Conservo ancora la lettera dedicata a Davide e la sua fascia da capitano”

Schermata 2019-03-05 alle 00.03.08

Milan Badelj l’anno scorso raccolse l’ereditĂ  lasciatagli tragicamente da Astori, divenendo il capitano della Fiorentina. In estate il croato è passato alla Lazio, nonostante tutto non ha dimenticato il suo compagno di squadra e ha voluto ricordarlo ai microfoni di Sky Sport: “A casa custodisco la lettera dedicata a Davide e anche la fascia che ho indossato dopo di lui. Mi ricordo che quando vedevo sua figlia Vittoria prendevo un po’ di frutta che a lei piaceva tanto, e mi ricordo che una volta non gliela portai e lei ci rimase male. Le piaceva tanto l’uva e da allora questo frutto è diventato un simbolo del nostro rapporto. Col Benevento c’era un’aria irrespirabile, che ti fa capire che c’è qualcos’altro nel mondo oltre a noi. Al Franchi si avvertiva un clima surreale, non da questo mondo. All’inizio è stato uno shock ma poi mi sono ripreso. Lo abbraccerei per non lasciarlo mai“.

Follow LAZIALITA on Social
0