Inzaghi: “Contento per Caicedo, ha ricevuto critiche ingiuste. Immobile e Luis Alberto col Siviglia? Penso di sì…”

 

inzaghi-750x410

La Lazio supera anche l’Empoli e si conferma squadra quasi infallibile contro le piccole. Nelle ultime due gare tuttavia la fatica si è fatta sentire ed anche per questo i tre punti sembrano valere doppio. Ai microfoni di Sky Sport ecco le parole dell’allenatore Simone Inzaghi.

 

“Copia e incolla rispetto al Frosinone? Primo tempo fatto bene, forse avremmo dovuto fare più gol tra Correa e Milinkovic, nella ripresa ci siamo un po’ allungati, l’Empoli è una squadra brava tecnicamente, ben allenata, non abbiamo subìto pericoli, era la terza gara in nemmeno 7 giorni, a fine primo tempo i giocatori mi chiedevano il cambio, tutti quelli che hanno giocato e sono entrati hanno dato grandi risposte. Nessuna gara è facile in Serie A. Non ricordo oggi parate di Strakosha. La panchina è profonda, abbiamo vinto le ultime due gare 1-0, i gol decisivi li ha fatti Caicedo che veniva ingiustamente criticato lo scorso anno, io Caicedo lo volevo con me perché è un professionista esemplare, sostituire Immobile non è semplice ma lui ha sempre dato grandi risposte. Giocare tre gare di questa intensità era difficile, a Milano avevamo speso tanto mentalmente. Il rigore? I nostri rigoristi sono Immobile e Luis Alberto, c’erano Lulic e Romulo che potevano battere, stamattina Caicedo aveva detto che lo avrebbe potuto battere lui. Correa e Caicedo vogliono sempre fare gol, Felipe si è preso la responsabilità, sono contento.

Tanti disimpegni sbagliati? Bisogna tenere il possesso, rischiare qualche giocata, a volte qualche rischio ce lo prendiamo perché vogliamo tenere la palla noi, stasera abbiamo sbagliato qualche disimpegno, come anche a Napoli sull’espulsione di Acerbi. Lo scorso anno gare del genere le avremmo vinte più ampiamente ma ora l’inerzia è cambiata e siamo ancora lì, abbiamo tanti infortuni e sono giocatori importanti. Nonostante questo siamo l’unica squadra in Italia in corsa su tutti i fronti. Cosa temono le altre della Lazio? Non so, penso il gruppo, che soffre sempre e vuole arrivare in fondo in tutte le competizioni. Nonostante le assenze di giocatori importanti abbiamo portato a casa la vittoria. Oggi mancavano Parolo, Immobile, Luis Alberto e anche Luis Felipe era in panchina per onere di firma, solo ieri ha fatto il primo allenamento. Anche all’andata dopo le sconfitte con Napoli e Juventus c’erano stati gli stessi risultati, siamo squadra matura che sa soffrire, nella seconda frazione l’Empoli ha tenuto più possesso di noi e non deve capitare, ma abbiamo saputo soffrire. Immobile col Siviglia? Penso di sì, anche Luis Alberto, ci saranno da valutare Milinkovic e Caicedo che hanno chiesto il cambio e Correa che oggi ha giocato con una fasciatura, adesso però avremo sei giorni per recuperare e preparare la gara col Siviglia di giovedì”.

 

 

Follow LAZIALITA on Social
0