Acerbi: “Onorato di essere alla Lazio. Novara? Occhio alle brutte figure, voglio giocare sempre!” – VIDEO

 

Schermata 2019-01-09 alle 19.31.17

Con il nuovo anno e nel giorno del compleanno numero 119 del club, √® nuovamente il turno dell’iniziativa “La Lazio nelle scuole”, questa √® stata la volta dell’Istituto De Merode. A margine dell’evento ecco le parole di Francesco Acerbi.

 

Sono onorato di essere qui alla Lazio, spero che gli obiettivi prefissati vengano raggiunti dalla squadra a fine anno, questo √® l’augurio per il compleanno di oggi. Ho ritrovato bene i miei compagni, ora ci stiamo preparando per la partita contro il Novara che √® fondamentale perch√© altrimenti si rischia la brutta figura, poi penseremo con serenit√† al match del San Paolo contro il Napoli. Come verrebbe accolto un nuovo acquisto? Benissimo, √® chiaro. Siamo una squadra e se viene qua con la testa giusta per darci una mano ben venga. La rabbia post-Torino √® passata, tutti sbagliano anche gli arbitri, guardiamo avanti. Se col Novara voglio giocare? Certo. Io mi metto sempre a disposizione per giocare, voglio sempre giocare. Luiz Felipe? Ottimo difensore, deve crescere, √® molto adrenalinico, ha buon fisico e buona velocit√† e sta crescendo come sta crescendo la squadra, spero sia di buon auspicio. Quanto ai cori razzisti, credo che sia davvero fastidioso sentirli, ma non do se sia giusto fermarsi perch√® ci saranno sempre le centinaia di ignoranti che fanno “buu”, √® impossibile fermare le partite ma bisognerebbe fare qualcosa di diverso. Forse Koulibaly √® talmente forte che a San Siro lo hanno voluto intimorire. Se mi aspettavo questo inizio? So la voglia che ci metto, conosco la mia professionalit√†¬† ero quasi sicuro di dare il mio contributo, compagni e staff hanno contribuito tanto, ma poi devi metterci del tuo. Mi sono trovato bene sin dall’inizio.

Follow LAZIALITA on Social
0