Durmisi si racconta: “Lotto da due anni con un problema, ma il 2019 sarà il mio anno”

Schermata 2019-01-06 alle 12.10.06

“Sono stato da uno specialista a Siviglia per risolvere una volta per tutte i problemi, per questo non sono stato convocato. E spero di aver trovato finalmente una soluzione per l’infortunio alla schiena che mi tormenta da due anni”. Le parole sono di Riza Durmisi, laterale sinistro della Lazio, che ha parlato ai microfoni di BackStage in Danimarca. Il numero 14 biancoceleste ne è consapevole: “Il 2018 è stato il mio peggior anno in carriera. Salvo solamente la conquista del piazzamento Europa League con il Betis, il gol contro il Siviglia e il passaggio in estate alla Lazio.
Nel 2016 sono caduto davanti casa mia. Mi è stato detto di aver preso troppi antidolorifici e fatto troppe infiltrazioni. Avrei dovuto fare qualcosa e fermarmi, ma volevo mettermi in luce appena arrivato in Liga. Il primo anno è stato grandioso: a 22 anni sono stato persino elogiato da una leggenda come Vicente del Bosque. Nel secondo invece ho giocato con tanto dolore.
Non ho più fatto infiltrazioni e sto meglio, adesso dovremo vedere quando sarò al massimo della condizione. Lo saprò non appena tornerò a lavorare ma, se tutto andrà come credo, non ho paura di dire che il 2019 sarà il mio anno: alla Lazio ho ricominciato a giocare, ma non ancora abbastanza”.

Follow LAZIALITA on Social
0