CONFERENZA – Inzaghi: “Luis Alberto grande risorsa, ci ricorderemo del Lazio-Torino dello scorso anno. Inter-Napoli? Bisogna lavorare pi√Ļ a fondo”

Schermata 2018-10-06 alle 13.10.35

FORMELLO – Ultimo impegno del 2018 per la Lazio di Inzaghi. Dopo le vittorie contro Cagliari e Bologna, i biancocelesti dovranno vedersela col Torino di Mazzarri. Il tecnico delle aquile, Simone Inzaghi, ha parlato in sala stampa rispondendo alle domande dei cornisti presenti.

Queste le dichiarazioni del mister.

 

Cosa ti è rimasto di quello che è successo a Milano?

Sono cose che non devono capitare, il calcio √® uno sport. Bisognerebbe lavorare pi√Ļ a fondo, lavorare sulle radici. Bisogna dare serenit√† alle famiglie e ai bambini che vengono allo stadio. Cos√¨ allontaniamo la gente dagli stadi.

 

Domani si chiude l’anno. Che voto daresti alla Lazio?

Io ho la fortuna di avere un gruppo di persone serie che lavora bene e cerca di dare sempre tutto durante la settimana. Quello che posso dire √® che siamo l√¨ in classifica da due anni e mezzo. Sappiamo che in Italia non √® semplice. L’annata dello corso anno l’abbiamo vista e rivista. Ora dobbiamo guardare a¬†questi quattro mesi. Siamo passati¬†in Europa League e siamo quarti¬†in campionato, dobbiamo guardare solo avanti.

 

Puoi chiudere a 34 punti, ti basta o c’√® qualcosa che secondo te manca?

Rispetto all’anno scorso tutte le squadre hanno meno punti in classifica, compresi noi, tranne la Juventus. La mia mente √® sulla partita di domani col Torino.¬†Solitamente negli ultimi anni abbiamo chiuso il campionato a Milano con l’Inter lontano¬†il nostro pubblico. L’obiettivo √® quello di fare una grande partita.

 

Per Natale avevi chiesto giocatori in salute. Luis Alberto può essere il regalo di Natale?

Sappiamo tutti quanto √® importante e il tipo di giocatore che √®. √ą un ragazzo molto sensibile e attaccato al mondo Lazio. Sta smaltendo il serio infortunio che lo ha limitato dalla fine della scorsa stagione. Per quanto riguarda la formazione di domani, oggi faremo poco e dovr√≤ essere bravo a capire chi mi dar√† maggiori garanzie per la partita di domani.

 

Può essere questa una soluzione? Fermarsi a partite in corso?

Ancelotti lo ha detto, ha una grande esperienza, può essere una soluzione da attuare in futuro.

 

Domani per la prima volta potrebbero tornare Leiva e Parolo insieme: ci aspettiamo una Lazio all’antica?

Sicuramente giocheranno Immobile e Parolo. Per gli altri dovrò capire, loro due hanno riposato mercoledì. Dovrò valutare e vedere le risposte che mi daranno oggi. I ragazzi sanno che cambio di volta in volta, cercherò di mettere in campo la squadra migliore. Incontriamo il Torino con un ottimo tecnico, imbattuto in trasferta. Dovremo essere consci della nostra forza.

 

Come sta Leiva? Ha bisogno di riposare?

A volte si hanno dei pensieri da allenatore che poi non riesci a metterli in pratica. Il pensiero era quello di farlo giocare per 70 minuti, mi¬†era rimasto un cambio e dovevo decidere tra lui e Milinkovic: il serbo aveva avuto qualche risentimento e dopo aver parlato con tutti e due, la mia sensazione mi ha fatto togliere Milinkovic. Leiva ha fatto un’ottima partita e ha finito bene la gara.

 

Posizionare Luis Alberto interno a sinistra lo fa diventare insostituibile? Ha pensato a questa soluzione per coinvolgere Marusic con le aperture di gioco?

Penso che Luis Alberto abbia tantissima qualità. Lo scorso anno è stato importante, anche a Kiev ha giocato in quella posizione. Può svolgere diverse posizioni nel centrocampo, ho la fortuna di averlo, è una grande risorsa per noi.

 

√ą preoccupato visto quello che sta accadendo, dal punto di vista arbitrale, alle avversarie della Lazio?

Io posso incidere sulla Lazio e sul mio ambiente. Ascolto e non posso incidere sulle altre squadre.

 

Manca qualche punto alla Lazio?

Se vai ad analizzare, avremmo dovuto avere qualche punto in pi√Ļ. Abbiamo avuto, come tutti ,un rallentamento, eccetto¬†le prime due. Il campionato √® competitivo per tutti.

 

C’√® l’incentivo di come √® andata la¬†partita¬†dell’anno scorso?

Ci ricordiamo tutti quel Lazio-Torino. Dovevamo avere un calcio di rigore, venne espulso Immobile, e perdemmo la partita. Già la ricordai nella gara di ritorno, a Torino giocammo al meglio. Ci costò tanto ai fini della classifica.

 

Il Torino può essere una concorrente per la Champions?

√ą una squadra molto organizzata, con un ottimo¬†allenatore. Hanno investito tanto sul mercato con Zaza, Izzo, Meit√®. Sono giocatori di grandissima qualit√†, hanno una squadra molto qualitativa che rimarr√† agganciata fino alla fine al treno Europa. Si risolver√† tutto nelle ultimi 6-7 di campionato.

 

√ą stato difficile convincere a giocare Luis Alberto in quella posizione?

Non ha nessun problema, è un giocatore molto intelligente. Capisce subito cosa gli chiedo, fa tutti i ruoli nel migliore dei modi. Ha una grandissima intelligenza calcistica e la sa mettere a disposizione della squadra.

 

 

 

Follow LAZIALITA on Social
0