IL PUNTO SUL BOLOGNA – Fratelli Inzaghi a confronto, ma per Pippo si tratta dell’ultima spiaggia

 

esultanza-gol-federico-santander-bologna

di G. Jacopo Romagnoli

La Lazio, finalmente, è tornata al successo, battendo 3-1 il Cagliari e riprendendosi il quarto posto ai danni del Milan. Ma è già tempo di pensare alla prossima gara. I biancocelesti, infatti, domani giocheranno a Bologna una partita complessa e dal sapore familiare, soprattutto tra i due allenatori fratelli, con l’obiettivo di dare seguito alla vittoria spettacolare di sabato scorso. I felsinei stanno vivendo un momento molto difficile, la vittoria manca dal 30 settembre e la panchina di Pippo Inzaghi sembra sempre più traballante. Proprio il fratello, potrebbe dargli il colpo di grazia, in caso di vittoria della sua Lazio, ma non sarà così semplice. Il Bologna nelle ultime due gare ha chiuso la porta, portando a casa due 0-0, che hanno dato un minimo di fiducia al gruppo. La classifica li vede al terzultimo posto, in piena zona retrocessione, con 13 punti fin qui guadagnati, a fronte di 2 vittorie, di cui una contro la Roma, 7 pareggi e 8 sconfitte.

Palacio.Bologna.2017.18.750x450

IL MOMENTO ATTUALE – L’allenamento di ieri ha portato buone nuove in casa Bologna: Pulgar e Poli sono tornati ad allenarsi regolarmente con il resto del gruppo, anche se il loro impiego dal primo minuto rimane in dubbio. Falcinelli, invece, è out per l’influenza. In avanti ci saranno sempre Santander e Palacio, potrebbe giocare dal primo minuto anche Orsolini, uno dei pochi giocatori in grado di giocare l’uno contro uno con la difesa avversaria. Insieme a lui dovrebbero esserci Mattiello, Nagy, Dzemaili e Mbaye. Solamente nella rifinitura Pippo Inzaghi scioglierà i suoi ultimi dubbi. Come già detto, gli emiliani non vincono da settembre e gli unici due successi sono arrivati in casa, un motivo in più per i biancocelesti di fare attenzione. E’ una squadra che segna poco, solo 13 reti finora e spesso ha terminato le partite senza fare gol, come nelle ultime due occasioni. I biancocelesti di questo dovranno approfittarne, vista la facilità con cui hanno quasi sempre subito gol in questo primo scorcio di campionato, domani potrebbe essere una buona occasione per invertire il trend.

FESTA DI STRADA   GIU DAL PONTE

I PUNTI DI FORZA – Manco a dirlo i punti di forza si trovano in attacco. In una squadra dal basso tasso tecnico, si cercherà di puntare sulle battaglie aeree e non di Santander e sulla grande esperienza di Palacio. Un occhio di riguardo verrà dato a Orsolini, unico giocatore in grado di saltare l’uomo e capace di creare superiorità numerica. Quest’anno spesso e volentieri è subentrato dalla panchina cercando di sfruttare la sua freschezza contro la stanchezza degli avversari, ma domani potrebbe giocare dal primo minuto.

sky-sport

PIPPO VS SIMONE, FRATELLI A CONFRONTOSfida particolare tra i due fratelli Inzaghi, i due non si sono mai affrontati prima, da allenatori, se non quando entrambi allenavano le rispettive giovanili di Lazio e Milan. I due ragazzi sono molto uniti nella vita fuori dal calcio e pensare che Simone possa decidere il destino di Pippo mette un po’ di malinconia. Infatti, da qualche tempo il tecnico del Bologna sembra essere sulla graticola e ogni sconfitta potrebbe essere l’ultima. Contro Milan e Parma è riuscito a salvare la panchina con due 0-0, ma la sensazione è che in caso di sconfitta domani, il presidente Saputo possa arrivare al tanto temuto esonero. Naturalmente l’augurio è che la Lazio vinca e che Pippo possa comunque rimanere sulla panchina felsinea, d’altronde la classifica è ancora corta e basterebbe poco per uscire dall’attuale zona retrocessione.

J.R.

Follow LAZIALITA on Social
0