UN OCCHIO AL CAMPIONATO – Lotta Champions apertissima, si inserisce anche l’Atalanta, Lazio e Milan non sanno più vincere

 

zapata-gol-atalanta-lazio-dicembre-2018

di G. Jacopo Romagnoli

Con Bologna-Milan di ieri sera si è conclusa una nuova, lunga, giornata di campionato. La Lazio non sa più vincere e incappa nel quinto risultato negativo consecutivo, 4 pareggi e 1 sconfitta. Per sua fortuna non ne approfitta il Milan che pareggia con un Bologna molto in difficoltà. E’ stata una giornata che ha detto molto, come il ritorno al successo della Roma, l’inserimento in piena lotta Champions dell’Atalanta e l’esonero di Longo del Frosinone, al suo posto siederà Baroni. Nulla di nuovo per le prime tre della classe, che continuano a guadagnare punti su tutte le altre. Di seguito ecco un riepilogo di questa 16° giornata di campionato:

1544896746_480234_1544909791_noticia_normal

LOTTA SCUDETTO – Non c’è una vera e propria lotta Scudetto al momento, la Juve viaggia a +8 sul Napoli e a +14 sull’Inter, ma sicuramente sono le tre squadre che hanno una marcia in più e riescono a portare a casa il bottino pieno anche in partite in cui non riescono a giocare bene. Infatti, sia i bianconeri, che il Napoli e l’Inter hanno vinto 1-0, sconfiggendo rispettivamente il Torino nel derby, il Cagliari con una punizione magistrale di Milik nel recupero e l’Udinese grazie al rigore di Icardi. Nella prossima giornata l’impegno più probante spetterà alla Vecchia Signora che ospiterà una Roma, nonostante tutto, poco brillante. Impegni sulla carta più semplici per i partenopei, che giocheranno in casa contro la Spal e per i nerazzurri che voleranno a Verona per affrontare gli ultimi della classe, il Chievo.

BOLOGNA, ITALY - DECEMBER 18: Jesus Suso of AC Milan kicks towards the goal during the Serie A match between Bologna FC and AC Milan at Stadio Renato Dall'Ara on December 18, 2018 in Bologna, Italy.  (Photo by Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)

LE CONCORRENTI PER LA CHAMPIONS – Finora abbiamo parlato solamente di Roma, Milan e Lazio per quanto riguarda la lotta Champions, da oggi bisognerà inserire anche l’Atalanta, uscita vincitrice dal big match, proprio contro i biancocelesti, grazie al gol al primo minuto di Zapata. Fatica la Roma, che batte 3-2 in rimonta il Genoa, uscendo comunque tra i fischi del proprio pubblico. Piatek ha sbloccato la partita, soprattutto grazie alla clamorosa papera di Olsen, poi Fazio ha ristabilito il pareggio ma Hiljemark ha riportato avanti il Grifone. A fine primo tempo ecco ancora il pareggio giallorosso firmato Kluivert. Nella seconda parte altra paperata di Olsen e gol del 2-3 genoano, ma annullato dal Var. Di lì a pochi minuti Cristante firma il 3-2 definitivo. Finale con giallo per un netto rigore negato a Pandev. Il Milan non va oltre lo 0-0 sul campo del Bologna, salvando di fatto la panchina ad Inzaghi e non riuscendo ad allungare sulla concorrenza.

download

LE ALTRE – Continua il bel campionato del Sassuolo che espugna il campo di Frosinone con un autogol di Ariaudo e una bella rete a giro di Berardi, questo risultato condanna all’esonero mister Longo. Fa il suo anche la Sampdoria che in casa sconfigge 2-0 il Parma, succede tutto nella ripresa, quando un ispirato Praet serve due assist vincenti per Caprari e Quagliarella. Torna al successo, dopo un lungo digiuno, la Fiorentina, 3-1 sull’Empoli, alla prima sconfitta dell’era Iachini. Gli ospiti erano anche passati in vantaggio grazie alla rete di Krunic, poi la rimonta viola, con i gol di Mirallas, di un polemico Simeone e infine a chiudere l’incontro ci ha pensato Dabo con una bella rasoiata dalla lunga distanza. Spal e Chievo impattano sullo 0-0, un risultato che serve poco ad entrambe le compagini, soprattutto a quella clivense, che non perde più, ma neanche vince.

2d2deb9cbc823908751d9370bd063f9b-0259-U202182049561Q4D-U3101303282792y5D-620x349@Gazzetta-Web_articolo

TOP & FLOP  – Tra i migliori di questo week end possiamo annoverare Milik, sempre più decisivo nei successi napoletani, questa volta la vittima è il Cagliari, sconfitto all’ultimo respiro da una bellissima punizione calciata dal polacco. Nei Top finisce anche Praet, al centrocampista blucerchiato non è necessario fare gol per entrare in questa lista, ma due assist aiutano eccome, soprattutto dopo una grandissima prestazione. Anche Zapata è tra i migliori, non solo di questa giornata, ma proprio di questo periodo, il bomber colombiano corre, fa a sportellate tutta la partita, ed ora inizia anche a segnare con continuità.

AS-Roma-v-Genoa-CFC-Serie-A-1544994894

La difesa della Lazio continua a finire tra i flop dei vari week end, anche questa volta non è stata da meno. Il gol concesso al primo minuto all’Atalanta grida vendetta, un cross innocuo di Gosens si è trasformato nella palla dell’1-0 di Zapata, grazie al liscio prima di Acerbi e la grave svirgolata, poi, di Radu. L’errore più clamoroso e vistoso di questa giornata lo ha commesso Olsen, un tiro da fuori l’area e la palla passata sotto le gambe del portiere svedese, poco reattivo anche nell’andare a recuperare l’errore. E pensare che nella ripresa ne aveva combinata un’altra, non trattenendo un tiro, a dir la verità neanche così potente di Lazovic. La sua fortuna è stata il Var, che ha trovato un fuorigioco all’inizio dell’azione. Anche lo sterile attacco del Milan finisce tra i flop, Higuain & company non impensieriscono mai Skorupski, che vive una giornata di estrema tranquillità, ma è tutto il Milan a girare poco, contro una squadra sull’orlo del baratro. I rossoneri non giocano mai sulle fasce, intestardendosi con giocate centrali, che i rossoblu riescono a contenere facilmente.

J.R.

Follow LAZIALITA on Social
0