Ci manca ancora qualcosa, ma siamo sempre lì

 

Guido-Nuova-11-1

“La Lazio pareggia contro il Milan al termine di un match che avrebbe avuto il sapore di beffa. L’ambiente di ieri mi è piaciuto particolarmente, il boato al gol del pari di Correa è stata una doppia liberazione, si è sentita tutta la rabbia del popolo laziale. Abbiamo giocato bene ma, numeri alla mano, la nostra Lazio segna di meno e concede sempre gol.
Abbiamo iniziato molto forte, poi abbiamo rallentato dopo il palo di Calhanoglu. Ripresa cominciata allo stesso modo, poi è arrivato il gol di Kessie è lì sembrava veramente finita.
In campo posso dire di aver visto un buon Badelj e Parolo, altri come Marusic hanno dimostrato alcuni limiti, come in occasione di due cross su cui Immobile non arriva. La Lazio continua a non battere le grandi, ma rimaniamo comunque al quarto posto. Forse non siamo pronti per certi livelli, manca ancora qualcosa, ma siamo comunque in zona Champions e il calendario adesso è piĂą agevole. Non abbiamo approfittato del passo falso della Roma, mentre l’Inter si è ulteriormente staccata. 
Bene Luis Alberto, in ripresa, ma i big devono tornare ai livelli della passata stagione, altrimenti è difficile.
Infine, un pensiero sull’arbitraggio: una conduzione di gara irritante, la Lazio ha saputo vincere anche contro certi atteggiamenti inopportuni”.

Follow LAZIALITA on Social
0