Cataldi: “Sono molto contento a livello personale, ma soprattutto per la vittoria. Qui a Roma mi sento a casa”

 

Danilo-Cataldi-Lazio-ott-2018

Danilo Cataldi aveva bisogno di una giornata del genere, per sua fortuna e bravura oggi è arrivata. Per il centrocampista un assist e uno straordinario gol, nel netto successo della Lazio sulla Spal per 4-1. Al termine della gara ha parlato in zona mista: “A livello personale sono molto contento, ma sono soprattutto felice che la Lazio sia ripartita. Siamo riusciti a fare una buona prestazione, adesso dobbiamo pensare a giovedì per provare a chiudere il girone. Dopo quel tiro ho pensato alle tante cose che ho dovuto fare per provare a mettere in difficoltà il mister, e lo ringrazio per l’opportunità che mi ha dato. Il mister dà a tutti delle opportunità, sia oggi, che con il Marsiglia e l’Inter mi ha dato la possibilità di dimostrare qualcosa. Oggi sono contento del gol e della prova, ma bisogna dare merito ad Inzaghi di coinvolgere tutto il gruppo. Qui a Roma mi sento a casa e sentire il pubblico cantare il mio nome è una cosa stupenda, sono felice di essere uscito da quel tunnel che si era creato, speriamo possa essere un nuovo inizio. Credo di essere cresciuto a livello professionale e anche come uomo, e tutte le esperienze fatte mi hanno dato qualcosa in più, anche le esperienze negative, che possono essere di aiuto. Spero per me possa essere un trampolino di lancio per qualcosa di bello qui. Il numero 32 e la maglia bandiera sono dei portafortuna, il numero l’ho ripreso perchè era così che avevo iniziato il cammino. Il ruolo, io cerco sempre di dare il massimo, non è facile giocare da regista, ho molti compiti a livello tattico, ma cerco di svolgere il mio lavoro al meglio, imparo da Leiva e Badelj che coprono quel ruolo sempre. Questa è una Lazio forte, dobbiamo migliorare con le squadre forti, stiamo crescendo. Abbiamo tanti giocatori di livello, anche oltre gli 11 titolari“.

Follow LAZIALITA on Social
0