Il Messaggero – Lazio, i procuratori di Milinkovic a Formello: prove di rinnovo

 

inzaghi milinkovic

ROMA – Squadra che convince non si cambia. Simone Inzaghi riparte dalle certezze. Contro l’Empoli scende in campo la stessa formazione che ha battuto il Frosinone. Nel collaudato 3-5-1-1 nessuna novitĂ . Strakosha, confermato tra i pali, scalda i guanti prima del riposo. L’albanese, a differenza della passata stagione, non giocherĂ  in Europa League (almeno nella prima fase). Giovedì prossimo all’Olimpico debutto per Proto contro l’Apollon Limassol. Una rotazione, concordata con la societĂ  giĂ  in estate, per preservare la condizione fisica dei portieri. Pochi dubbi anche in difesa. Acerbi, sempre piĂą leader, guida il reparto con autoritĂ . Radu a sinistra e Wallace a destra lo seguono alla lettera nei movimenti del fuorigioco. Il brasiliano, dopo l’ottima prestazione allo Juventus Stadium, ha scalato le gerarchie. Inzaghi, complice l’infortunio di Luiz Felipe (ormai sulla via del recupero), gli ha concesso una chance alla seconda giornata, e da quel momento “Wally” non ha deluso. Un exploit inatteso che costringe Bastos e Caceres agli straordinari in allenamento. La regia del centrocampo è affidata a Lucas Leiva, affiancato da Parolo e Milinkovic sulle mezzali. Il serbo sogna un gol per festeggiare il rinnovo. Venerdì il suo entourage è sbarcato Roma.

L’INCONTRO
Ieri, Uros Jankovic, braccio destro di Mateja Kezman, agente di Sergej, è stato a Formello. I contatti tra le parti si fanno sempre più fitti e la fumata bianca si avvicina. Resta il nodo della clausola rescissoria (quasi sicuramente non ci sarà), ma alla fine un accordo si troverà. Kezman ha un ottimo rapporto con la Lazio e non appena tornerà dal viaggio di nozze in Portogallo tutto verrà formalizzato. Milinkovic allungherà il proprio contratto di un anno, fino al 2023, andando a guadagnare circa 3 milioni di euro, bonus compresi. La gita di Jankovic nella Capitale, poi, è stata anche l’occasione per fare il punto sulla condizione fisica di Adam Marusic, altro assistito di Kezman. Il montenegrino, ancora alle prese con un fastidio alla schiena, non ha saltato una partita finora. Anche oggi è pronto correre sull’out di destra, mentre Lulic presidierà la fascia sinistra. In avanti spazio alla fantasia di Luis Alberto e alla fame di Ciro Immobile, fermo a un gol nella classifica cannonieri. L’esordio di Correa dal primo minuto è rimandato ancora (è squalificato per la prima in Europa League). Non convocato, invece, Basta.
Valerio Cassetta (Il Messaggero)

Follow LAZIALITA on Social
0