Acerbi: “Non sono il salvatore della patria n√© il nuovo de Vrij, mi chiamo Acerbi e ho lottato per essere qui”

 

IMG-20180803-WA0041

Sar√† Acerbi a sostituire de Vrij in difesa, Lotito e Tare sono voluti andare sul sicuro e prendere un giocatore di grande valore e affidamento. Ecco le parole pronunciate dall’ex Sassuolo durante la conferenza stampa di presentazione:

Stimolante sostituire de Vrij? Ringrazio per le parole il ds, sono orgoglioso di essere qua, la trattativa √® stata lunga e complicata. Non ho in mente di sostituire de Vrij, io guardo a me stesso e devo fare bene per la Lazio. Lotter√≤ per me, ho grandi stimoli e sono in una grande squadra. Devo dimostrare che posso essere da Lazio. De Vrij √® andato via, sono qua io, i paragoni potete farli voi. A me interessa solo la Lazio. Lazio trampolino per la Nazionale? S√¨, qui non deve essere un punto di arrivo ma sempre di partenza per me, cerco sempre di migliorarmi. Io ho avuto due vite, in mezzo la malattia. Al Milan non avevo la testa giusta, non √® una rivincita ma una consapevolezza che qui alla Lazio devo dimostrare tanto sopratutto a me stesso. La trattativa? Io ho dato subito la mia parola alla Lazio e facevo di tutto per venire qui, sono stati di parola Tare e Inzaghi e anche Lotito, hanno fatto tanto per acquistarmi e io non ho perso il filo, anzi ho lottato per venire qui. Abbiamo tanti ottimi giocatori che vengono da un ottimo campionato, c’√® entusiasmo. Facendo molti gol lo scorso anno la difesa faticava, io non sono il salvatore della patria perch√© ci sono ottimi giocatori, cercheremo di prendete meno gol e farne tanti. In 3 settimane mi ha colpito la passione e l’essere alla mano del mister, il suo lavoro, il dialogo. L’ambiente √® tranquillo e si lavora bene, cerchiamo di migliorare. √ą grazie a lui che sono qui. Prima della malattia ero immaturo, non mi accorgevo che mi stavo perdendo. Poi ho capito l’importanza della vita e delle persone a cui devi stare accanto. Devo prendere il massimo da quello che posso ottenere. L’ambiente? I compagni sono fantastici e mi sono integrato subito bene, siamo sereni. Sono cambiati pochi giocatori, c’√® serenit√† che pu√≤ portare tanto, abbiamo un ottimo gruppo con tanta voglia di dimostrare, ho visto un clima ottimo. Volevo ringraziare Tare, Lotito e Inzaghi e la famiglia, ed Emanuele che √® un amico e anche grazie a lui sono qui“.

Follow LAZIALITA on Social