Luis Alberto saluta Anderson: “Sei un fenomeno”, il brasiliano risponde: “Incanta con la dieci” – FOTO

felipe-anderson-luis-alberto

 

 

 

di Niccolò Faccini

 

 

 

Un passaggio di maglia, un passaggio di consegne, un passaggio del testimone, semplicemente un saluto caloroso quello tra Felipe Anderson e Luis Alberto. Il brasiliano, approdato al West Ham, ha lasciato scoperto il numero 10 che lo spagnolo ha prontamente deciso di indossare. Una tra le maglie più importanti, la Diez, sarà sulle spalle del calciatore spagnolo per la prossima stagione calcistica. Oggi il congedo dell’ormai ex-numero 18 al suo vecchio compagno di reparto via social network: “Caro Felipe, ti auguro il meglio, è stato un piacere stare con te fuori e dentro il campo, ora sarà possibile goderti da lontano. Sei un Fenomeno“. Un attestato di stima e di grande amicizia tra due calciatori che hanno avuto destini diversi alla Lazio. L’infortunio di “Pipe” ha aperto la via a Luis Alberto. Il brasiliano era stato provato alle spalle di Ciro Immobile nello scorso ritiro di Auronzo di Cadore e tutto sembrava presagire una grande fiducia del tecnico in un Felipe Anderson versione “seconda punta” per la ventura stagione. Poi il fattore imponderabile, l’infortunio che ha costretto ai box Felipe ed ha portato al “ripescaggio” di colui che sarebbe diventato “Il Mago”, quel Luis Alberto che nella stagione precedente era risultato quasi un oggetto misterioso, con l’unica luce di una pregevole rete segnata a Genova al Ferraris contro il Grifone. Felipe nell’annata calcistica appena trascorsa ha giocato col contagocce causa problemi fisici e scelte del mister, tuttavia ha messo a segno quattro reti e fornito sette assist in 21 apparizioni in campionato, non male per un calciatore che non è mai stato un goleador provetto. Quattro le presenze in Coppa Italia condite da una rete, ma soprattutto sei apparizioni in Europa League con due assist bellissimi e due reti fondamentali e preziose, su tutte quella al Salisburgo che aveva mandato in estasi lo stadio Olimpico nell’andata dei quarti di finale della manifestazione europea. La crescita di Luis Alberto è stata invece completamente legata con fil Rouge ad un fattore squisitamente mentale. Lo spagnolo aveva dichiarato di essere prossimo a smettere di calcare i campi di calcio, eppure ha sfoderato la miglior stagione in carriera coincisa con l’exploit della Lazio. Il rendimento nel campionato italiano non necessita spiegazioni dettagliate: 34 presenze con 11 reti e 16 assist, doppia cifra in entrambe le voci. Quanto all’Europa League, oltre ad un gran gol nella fase a gironi contro il Vitesse a novembre sono arrivati anche cinque passaggi vincenti ai compagni. Ora le strade dei due talenti si separeranno, ma tra i due il rapporto è sempre stato non solo sereno ma anche molto schietto e sincero, nonostante spesso i due fossero in ballottaggio per una maglia da titolare. Luis chiama, Felipe risponde. Prontamente infatti è arrivata la risposta dell’ex-compagno: “Sai quanto ti voglio bene e ti auguro tante magie con “la diez”, grazie per tanto amore, ti voglio bene, magico“. I tifosi della Lazio si augurano di non rimpiangere il “vecchio” 10 e che il nuovo numero permetta al centrocampista spagnolo di continuare a pennellare magie.

N.F.

 

 

Follow LAZIALITA on Social
0