Acerbi: “Darò tutto per questa maglia. Il numero? Mi piacerebbe il 15, ma…”

Acerbi

Intervenuto a margine della presentazione delle nuove maglie biancocelesti per la stagione 2018-19, ha parlato il difensore Francesco Acerbi:

“Sono contento di essere qua, la trattativa è stata lunga e pesante ma c’era la volontà da ambo le parti ed è stata accolta. Ogni momento sembrava fatta poi c’era sempre un dettaglio che non andava. Io sono un giocatore, altri curavano l’operazione: la volontà ha premiato, grazie anche al Sassuolo che mi ha dato questa possibilità.Sono qui da due giorni, alcuni nuovi compagni li conoscevo perché ci siamo sfidati in passato e mi sono trovato subito benissimo. Ora penso solo a giocare, sabato scatterà il ritiro: ci sarà modo di ambientarsi. Pensiamo prima a svolgere bene la preparazione estiva.

Il numero 15 per me è fondamentale ma ora è occupato da Bastos. Sto pensando a un paio di numeri, vedo se saranno libere nella lista. Il numero è qualcosa che mi deve piacere e deve avere un significato personale ma se non sarà il 15 non ci sarà nessun problema.In questi primi giorni mi sono diviso solo tra campo ed albergo però so che Roma è una città accesa, il tifo è importante e tutti ci tengono a fare bene; questa è una Società storica, che sta facendo grandi campionati. In una piazza come questa ti guardano tutti ma l’importante è dare sempre il massimo dentro e fuori dal campo per questa maglia che è unica e che onorerò al massimo.

La Lazio e una grande squadra, mi darà maggiore visibilità. Alla Lazio voglio dare tanto, ormai sono consapevole dei miei mezzi e so che sono pronto anche per tornare in Nazionale. In questi primi giorni sono stato con i compagni che già conoscevo come Immobile e Parolo, ho parlato anche molto con Radu e Cataldi. Mi sto trovando bene, il mister è disponibile, è uno di noi. Qui si può fare solo che bene”.

Follow LAZIALITA on Social
0