PRIMAVERA – Ecco Marocco: il futuro tra i pali biancocelesti viene dal Sondrio

Unknown-1

 

di G. Jacopo Romagnoli

Dopo la retrocessione arrivata questa stagione con mister Bonacina subentrato ad Andrea Bonatti in corso d’opera, la Lazio dovrà perseguire l’obbiettivo di un’immediata risalita nel massimo campionato Primavera.
Il primo rinforzo sarà tra i pali e proprio ieri in mattinata ha svolto le visite mediche presso la clinica Paideia: si tratta del classe 2001 Mattia Marocco, portiere di proprietà del Sondrio.
Fisico longilineo accompagnato da 194 cm di altezza, Marocco è arrivato con la benedizione dei preparatori Grigioni e Zappalà che un mese fa hanno potuto allenarlo a Formello per tre giorni.
Il ragazzo, che compirà 18 anni il 21 ottobre, arriverà dopo aver difeso per 4 anni la porta del Sondrio, la città più vicina a quello che è il suo luogo di nascita, Villa di Tirano, paese lombardo al confine con la svizzera che conta appena 3000 abitanti.

Come detto, le sue visite si sono svolte ieri, dove in mattinata si è recato presso la nota clinica romana in compagnia della madre Sabina, con la quale aveva raggiunto la Capitale con un giorno d’anticipo e passato la notte presso il centro sportivo di Formello.

Si attende solo l’ufficialità, che arriverà nel giro di un mese, prima dell’inizio della preparazione con la squadra biancoceleste.

J.R.

Follow LAZIALITA on Social
0