Tagliavento lascia il calcio: “Il derby una gara difficile, quando perdeva la Roma ero laziale e viceversa…”

Tagliavento-Paolo

Dopo 15 anni e 221 gare arbitrate, Paolo Tagliavento della sezione di Terni decide di appendere il fischietto al chiodo.
In un’intervista al Messaggero, l’arbitro italiano ha salutato il mondo dello sport, raccontando anche alcuni aneddoti relativi al derby della Capitale: “Non penso ancora all’addio, devo realizzare. Abbraccio con De Rossi? Dopo 15 anni con tanti calciatori si è instaurato un rapporto di stima reciproca. Non è un gesto inconsueto e non è stato l’unico che ho ricevuto. I derby? Ognuno nasconde la proprie difficoltà, credo che quelli di Roma e Genova siano i più impegnativi. Non è stato semplice: quando perdeva la Roma ero laziale, quando perdeva la Lazio romanista… Nello score di ogni squadra ci sono statistiche migliori per ogni arbitro, sono semplicemente numeri.
Una gara che mi è rimasta nel cuore è proprio un derby di Roma, fu la mia 100esima partita in Serie A. Un altra è stata l’incontro tra Scozia ed Inghilterra del 2017 delle qualificazioni al Mondiale. Due atmosfere incredibili”.

 

Follow LAZIALITA on Social
0